L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 10 marzo 2021

IVERMECTIN


IVERMECTIN, UN FARMACO ESSENZIALE PER RIDURRE LA GRAVITA’ DELLE MALATTIE E DEI DECESSI CAUSATI DAL VIRUS SARS-COV-2 (COVID-19)
Posted on Marzo 9, 2021

Secondo le pubblicazioni scientifiche internazionali Ivermectin non solo riduce le morti per COVID-19 ma può essere utilizzato per proteggere medici e infermieri dall’infezione con un incredibile efficacia al 89%. Gli ultimi dati dimostrano che con l’attuale tasso di mortalità globale, se usato in tutti i paesi, salverebbe 300.000 vite al mese. 44 pubblicazioni scientifiche dimostrano una riduzione del 75% dei decessi rispetto al gruppo di controllo. Gli studi scientifici hanno coinvolto 356 scienziati e 15.420 pazienti e hanno dimostrato un miglioramento del 89% come profilassi in 11 studi clinici e del 82% nel trattamento precoce in 15 studi clinici. 23 studi controllati randomizzati hanno dimostrato un miglioramento del 70%. Inoltre, gli studi dimostrano riduzione della mortalità al 75% per tutti i giorni di trattamento e la riduzione al 80% nel trattamento precoce. Un medico belga ha dichiarato, se autorizzato ad usarlo in Belgio, in 6 settimane riuscirebbe a debellare il virus nel paese.

L’Ivermectin è un medicinale noto, sicuro ed economico che attualmente non è autorizzato in Italia per uso umano. L’Ivermectin è un farmaco antiparassitario inserito nella lista dei farmaci essenziali di OMS, la cui scoperta è stata premiata con il premio Nobel. Ha dimostrato proprietà antivirali e antinfiammatorie molto potenti in studi di laboratorio. Proprietà dell’Ivermectin:

1) Ivermectin inibisce la replicazione di molti virus, inclusi SARS-CoV-2, influenza e altri; 2) Ivermectin ha forti proprietà antinfiammatorie con molteplici meccanismi di inibizione; 3) L’ Ivermectin riduce la carica virale e protegge dai danni d’organo nei modelli animali; 4) Ivermectin previene la trasmissione di COVID-19 se assunto prima o dopo l’esposizione; 5) L’ Ivermectin ha decine di guarigione e riduce il ricovero e la mortalità nei pazienti con COVID-19; 6) L’ Ivermectin porta a tassi di mortalità molto più bassi nelle regioni con un uso diffuso

Una nuova ricerca britannica ha esaminato e riunito i dati di un’ampia gamma di studi internazionali – tra cui Argentina, Bangladesh, Iran, Pakistan, Spagna, Egitto, India e Stati Uniti – e ha rivelato che il medicinale antiparassitario Ivermectin non solo riduce le morti per COVID 19, ma può essere utilizzato per proteggere medici e infermieri – così come altri che hanno avuto “contatti” con persone colpite – dall’infezione.

Il rapporto è stato pubblicato all’inzio gennaio da una società di ricerca medica indipendente con sede nel Regno Unito, la Evidence-Based Medicine Consultancy Ltd (E-BMC).

La ricerca è stata condotta per supportare le recenti scoperte del dottor Pierre Kory e degli esperti clinici della Front Line COVID-19 Critical Care Alliance (FLCCC) negli Stati Uniti. I medici di tutto il mondo stanno ora lavorando insieme per aumentare la consapevolezza di questo medicinale salvavita che probabilmente riduce il rischio di una persona che muore per COVID-19 tra il 65% e il 95%.

Inoltre, i ricercatori ritengono che l’Ivermectin dovrebbe essere offerta come misura profilattica agli operatori sanitari il prima possibile perché l’analisi mostra che l’Ivermectin riduce sostanzialmente le infezioni da COVID-19 in questi gruppi a rischio.

Le conclusioni della nuova ricerca globale sono così chiare che si ritiene che l’Ivermectin debba essere vista come un farmaco essenziale per ridurre la gravità delle malattie e dei decessi causati dal virus COVID-19.

Nella maggior parte degli studi inclusi nella revisione, le dosi di Ivermectin somministrate erano simili a quelle somministrate per le comuni infezioni parassitarie nell’uomo (ad esempio 0,2 mg / kg per via orale, equivalenti a una compressa da 12 mg per un adulto di 6 kg).

“Commentando la ricerca, la dott.ssa Tess Lawrie dell’E-BMC, ha detto: “Questa è davvero una buona notizia. L’Ivermectin avrà un impatto significativo sulla battaglia contro il COVID-19”.

Nel frattempo, negli Stati Uniti, i dottori Pierre Kory e Paul Marik della Front Line COVID-19 Critical Care Alliance sono apparsi davanti al National Institutes of Health COVID-19 Treatment Guidelines Panel per presentare le ultime prove sull’Ivermectin. Il comunicato stampa di seguito:

“I medici hanno spiegato al pannello che numerosi studi clinici, inclusi studi controllati randomizzati sottoposti a revisione paritaria, hanno mostrato benefici di grande entità dell’Ivermectin nella profilassi, nel trattamento precoce e anche nella malattia in stadio avanzato. Presi insieme, i medici hanno riferito che le dozzine di studi clinici che sono ora emersi da tutto il mondo sono abbastanza sostanziali da valutare in modo affidabile l’efficacia clinica. Nello specifico, i medici dell’FLCCC e il dottor Hill hanno presentato i dati di 18 studi randomizzati controllati che includevano oltre 2.100 pazienti. I risultati dello studio hanno dimostrato che l’Ivermectin produce una clearance virale più rapida, tempi più rapidi per la dimissione dall’ospedale, tempi più rapidi per il recupero clinico e una riduzione del 75% dei tassi di mortalità. È imperativo che le linee guida di trattamento emesse dal NIH oltre quattro mesi fa siano aggiornate per riflettere la forza dei dati per l’Ivermectin nella profilassi, trattamento precoce, e malattia in stadio avanzato “, ha detto il dottor Kory, presidente della FLCCC, dopo l’udienza.”

Di seguito i riferimenti delle pubblicazioni scientifiche che confermano l’efficacia del farmaco e la rassegna stampa internazionale sull’Ivermectin:

STUDI PUBBLICATI
Negli ultimi 4 mesi, numerosi studi clinici controllati da più centri distribuiti in tutto il mondo, hanno riportato significativi miglioramenti dei pazienti con Covid-19, trattati con Ivermectin. Con una revisione scientifica completa della linea Save for Physician Front, i test di riferimento Covid-19 Critical Care Alliance (FLCCC) possono essere trovati sul server di preprint della Open Science Foundation: https://osf.io/wx3zn/ (Revisione delle nuove prove che mostrano l’efficacia dell’Ivermectin nella profilassi e nel trattamento di Covid-19)
Meta – analisi di tutti gli studi pubblicati fino ad oggi su Ivermectin : https://ivmmeta.com
Collegamenti a quattro studi pubblicati che esaminano l’efficacia dell’uso di Ivermectin come profilassi per prevenire le infezioni e Covid-19:
https://medicalpressopenaccess.com/…/1605709669_1007.pdf
Una panoramica degli studi controllati che approfondiscono la prevenzione Covid-19 https://b3d2650e-e929-4448-a527-4eeb59304c7f.filesusr.com/ugd/593c4f_8cb655bd21b1448ba6cf1f4c59f0d73d.pdf e Revisione delle nuove prove che dimostrano l’efficacia dell’Ivermectin nella profilassi e nel trattamento di Covid-19 https://covid19criticalcare.com/wp-content/uploads/2020/11/FLCCC-Ivermectin-in-the-prophylaxis-and-treatment-of-COVID-19.pdf
Studio clinico osservazionale condotto in Bangladesh – Ivermectin come profilassi nella pre-esposizione per Covid-19 tra gli operatori sanitari in un ospedale terziario selezionato a Dhaka – Uno studio: https://www.clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT04407130
Studio clinico randomizzato condotto in Iraq – sull’uso di Ivermectin con doxiciclina per il trattamento di pazienti Covid-19 a Baghdad Iraq: https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.10.26.20219345v1
Conclusioni di un gruppo di scienziati che analizzano il successo del trattamento con Ivermectin in vari paesi (settembre 2020): https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7521351/
Benefici dell’Ivermectin: dalla scabbia al Covid-19 Francia: https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S015196382030627X
Il ruolo dell’Ivermectin nella prevenzione dell’infezione da Covid-19 tra gli operatori sanitari in India https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.10.29.20222661v1
Perù, Studio clinico: Proprietà antivirali, antinfiammatorie dell’Ivermectin e suo potenziale utilizzo per Covid-19, https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1579212920302792?via%3Dihub
L’ uso di Ivermectin è associato a una minore mortalità nei pazienti ospedalizzati con Coronavirus 2019 Florida, USA: https://journal.chestnet.org/article/S0012-3692(20)34898-4/fulltext
Prove da un esempio reale: il caso del Perù. Causalità tra Ivermectin e Covid-19 tasso di mortalità per infezione (non allegato) : https://www.researchgate.net/publication/344469305_Real-World_Evidence_The_Case_of_Peru_Causality_between_Ivermectin_and_COVID-19_Infection_Fatality
L’Ivermectin riduce il rischio di morte da Covid-19 – una rapida revisione e meta-analisi, a sostegno della raccomandazione del Front Line Covid-19 Critical Care Alliance: https://b3d2650e-e929-4448-a527-4eeb59304c7f.filesusr.com/ugd/593c4f_1b1399cb64514dc4bdcbef0cd15f7878.pdf “L’Ivermectin è un medicinale noto, sicuro ed economico che attualmente non è autorizzato nel Regno Unito per uso umano. Il farmaco costituisce grande speranza per la migliore protezione dei nostri medici e infermieri che operano attualmente in prima linea, nel mezzo di questa terribile crisi. Esso inoltre fornisce la medesima protezione a coloro che hanno avuto contatti con persone malate“. Il rapporto è stato pubblicato la scorsa settimana dalla Evidence-Based Medicine Consultancy Ltd (E-BMC), una società di ricerca medica indipendente con sede nel Regno Unito. Lo studio è stato condotto al fine di supportare le recenti scoperte del dottor Pierre Kory e degli esperti clinici della Front Line Covid-19 Critical Care Alliance (FLCCC) negli Stati Uniti. Detta ricerca, rappresenta lo sforzo congiunto a livello globale di medici e ricercatori, il cui obiettivo è fare la differenza nella lotta contro il Covid-19 e proprio per questo dovremmo tutti esser loro grati. Nel testo si legge: “Spero che i responsabili politici ora rispondano a queste informazioni con l’urgenza necessaria per salvare vite umane e proteggere i nostri operatori sanitari”. La nuova ricerca britannica ha esaminato e riunito i dati di un’ampia gamma di studi internazionali – tra cui Argentina, Bangladesh, Iran, Pakistan, Spagna, Egitto, India e Stati Uniti – scoprendo che il medicinale antiparassitario Ivermectin non solo riduce le morti per Covid-19, ma può essere utilizzato come prevenzione. Commentando la ricerca, la dott.ssa Tess Lawrie dell’E-BMC, afferma: “Questa è davvero una buona notizia. L’Ivermectin avrà un impatto significativo sulla battaglia contro Covid-19.
Argentina Ivermectin come profilassi contro Covid-19 la valutazione retrospettiva dei casi https://scivisionpub.com/pdfs/Ivermectin-as-prophylaxis-against-covid19-retrospective-cases-evaluation-1458.pdf. Lo studio appena pubblicato dal professor Roberto R. Hirsch e dal professor Hector E. Carvallo, entrambi specialisti in malattie infettive. “162 operatori sanitari che assumono Ivermectin come profilassi per prevenire l’infezione da Covid-19”. Una dose di Ivermectin la settimana, per 8 settimane, poi niente per 4 mesi. Non una singola infezione da Covid-19 tra nessuno del gruppo a partire da giugno. Nemmeno uno!” Sulla scorta del risultato ottenuto, i professori Hirsch e Carvallo raccomandano pertanto di estendere la profilassi dell’Ivermectin a tutti gli operatori sanitari e alle popolazioni vulnerabili.
Covid-19: L’Ivermectin mostra benefici clinici da lievi a moderati: uno studio dose-risposta in doppio cieco controllato randomizzato a Lagos, Nigeria. https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2021.01.05.21249131v1. Lo studio riferisce che l’Ivermectin è stata notevolmente ben tollerata e non sono stati segnalati eventi avversi da farmaco spontaneamente o in risposta alle richieste. In conclusione, Ivermectin ha mostrato un significativo effetto inibitorio dose- dipendente su Sars-Cov-2.
Research Square: Un Randomized Trial di Ivermectin-doxiciclina e idrossiclorochina-azitromicina terapia su Covid-19 pazienti: https://www.researchsquare.com/article/rs-38896/v1
MedRxiv: Efficaci di Ivermectin come add -on terapia in Covid-19 Gestione (Pilot Trial) https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.07.07.20145979v1
Journal of Antibiotics: Ivermectin: una revisione sistematica dagli effetti antivirali al regime complementare Covid-19: https://www.nature.com/articles/s41429-020-0336-z
ResearchGate: Una serie di casi di 100 pazienti positivi al Covid-19 trattati con una combinazione di Ivermectin e doxiciclina: https://www.researchgate.net/publication/343305357

Ivermectin e Doxycycline
Journal of Bangladesh College of Physicians and Surgeons: Una serie di casi di 100 pazienti positivi a Covid-19 trattati con unacombinazione di Ivermectin e doxiciclina https://www.banglajol.info/index.php/JBCPS/article/view/47512
Journal of Bangladesh College of Physicians and Surgeons: Confronto della clearance virale tra Ivermectin. Con doxiciclina eidrossiclorochina con azitromicina in pazientiCovid-19 https://www.banglajol.info/index.php/JBCPS/article/view/47514
MedRxiv : ICON ( Ivermectin in COvid Nineteen ) studio : Uso di Ivermectin è associato con il più basso tasso di mortalità in pazienti ospedalizzati con Covid-19 https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.06.06.20124461v2
ChemRxiv : Ha Ivermectin Virus, Directed Effetti contro SARS-CoV-2? Razionalizzare l’azione di un potenziale agente antivirale Multitarget. https://chemrxiv.org/articles/preprint/12782258
Agosto 2020: il professor Borody (Australia) viene incluso nello studio di fase 2 negli Stati Uniti che potrebbe potenzialmente sviluppare una tripla terapia come ” confezione blister ” di prodotti che soddisfano i requisiti Dice: “Il nostro studio negli Stati Uniti considera la tripla terapia come un singolo prodotto che richiede l’approvazione della FDA, anche se tutti e 3 i farmaci sono già stati approvati separatamente”. Studio clinico americano: https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT04482686?term=Ivermectin+borody

TESTIMONIANZE DEI MEDICI
La conferma definitiva riguardo la straordinaria efficacia del protocollo Ivermectin, si avvale della testimonianza resa dal Professore Associato di Medicina del Centro Medico di St. Luke’s Aurora, Dr. Pierre D. Kory MD, nel corso dell’audizione tenutasi presso la Commissione per la Sicurezza Nazionale e gli Affari Governativi del Senato, lo scorso 8 dicembre. Il tema discusso era incentrato sul “Trattamento ambulatoriale precoce: parte essenziale della soluzione per Covid-19” (<< CLICK)

In tale occasione, Kory ha riferito che un team guidato dal professor Paul E. Marik, seguendo il suddetto protocollo. Va detto che negli ultimi 3-4 mesi, numerosi sono stati gli studi che hanno fornito dati convincenti, sull’eccezionale efficacia del farmaco antiparassitario Ivermectin in tutte le fasi della malattia. Il protocollo del team del professor Marik è stato sviluppato solo di recente, dopo aver studiato tutti i dati esistenti.

Nel 2015, il Premio Nobel per la Medicina è stato conferito ai ricercatori Youyou Tu, William C. Campbell e Satoshi Omura, per il trattamento delle malattie gravi causate dai parassiti. Gli studiosi hanno scoperto le proprietà dell’Ivermectin e dell’Ivermectin, quest’ultimo è un preparato semisintetico costituito da una miscela di Avermectina. La scoperta è ora già inclusa nella “World’s List of Essential Medicines” dell’OMS. Il farmaco è altamente sicuro, ampiamente disponibile e poco costoso. In questo momento sono disponibili i dati provenienti da oltre 20 studi clinici ben progettati, dieci dei quali randomizzati e controllati, ognuno di essi riporta costante nota di benefici di grande entità, statisticamente significativi in ​​termini di riduzione dei tassi di trasmissione. È riportata inoltre una riduzione dei tempi di recupero, diminuzione dei ricoveri e significativa riduzione dei decessi. Tutti i dati clinici sono supportati da molteplici studi scientifici di base, effettuati in vitro e su animali.

Questo testo, completato una settimana fa, va già considerato obsoleto a causa della quasi quotidiana comparsa di nuovi studi positivi sull’Ivermectin. Il contenuto è stato pubblicato sul server di prestampa medica OSF (Open Science Foundation) e può essere scaricato da https://osf.io/wx3zn/ o sul sito web della www.flccc.net. Una meta-analisi più aggiornata e una recensione redatta da un gruppo di dottorandi. ricercatori e scienziati includono tutti gli studi sull’Ivermectin al 4 dicembre 2020 e può essere trovata sul sito web c19study.com qui: https://ivmmeta.com/
Video introduttivo che spiega la revisione di Ivermectin Pierre Kory (FLCCC Alliance) sull’importanza nel trattamento di Covid-19:https://vimeo.com/473929788/382c386d60
Salvare il mondo con Ivermectin e mascherine – testimonianza del Dr. Paul Marik: https://www.youtube.com/watch?v=pU6nW97eQIU&ab_channel=PaulMarik
Ivermectin: una potenziale soluzione globale per Covid-19: https://www.youtube.com/watch?v=n2MlliaLC0A&feature=youtu.be
Il Dr. Anand Prasad spiega l’importanza di un trattamento precoce dei pazienti Covid-19 https://covidmedicalnetwork.com/webinars/dr-ananda-prasad.aspx
dr. Peter Mc Cullough , Baylor University Texas sulla rilevanza del trattamento precoce dei pazienti Covid-19: https://covidmedicalnetwork.com/webinars/prof-peter-mccullough.aspx
L’importanza delle cure domiciliari: a questo proposito il Dr. Peter Mc Cullough, riferisce che utilizzando trattamenti precoci, negli Stati Uniti si sarebbe potuto evitare il 50% dei decessi e l’80% di ospedalizzazioni. Per meglio chiarire la sua posizione, Mc Cullough, cita l’esempio dell’India che grazie alle cure precoci ha riscontrato un numero di 100 morti per Covid-19 ogni milione di abitanti, contro gli 800 verificatisi in USA: https://covidmedicalnetwork.com/media/peter-mccollough-interview-on-sky-news-nov2020.aspx

MEDIA
Gennaio 2020: da un’indiscrezione trapelata da una riunione scientifica a porte chiuse, si apprende che l’Ivermectin, farmaco utilizzato in origine come antiparassitario, ha concorso a ridurre dell’80% le morti in ospedale. I risultati ottenuti provengono da ben 11 studi combinati. https://www.thetimes.co.uk/article/Ivermectin-tests-show-cheap-drug-may-reduce-covid-19-death-toll-zb27lx8wt
Gennaio 2021, Intervista all’Avvocato Jean-Charles Teissedre sull’Ivermectin. Il penalista che esercita a Montpellier, ha di recente presentato una richiesta, per convincere le autorità francesi ad approvare una “Raccomandazione per l’uso temporaneo” dell’Ivermectin che consenta ai medici generici francesi di utilizzare il farmaco nel trattamento del Covid-19-19. https://covexit.com/interview-with-lawyer-jean-charles-teissedre-about-Ivermectin/
Dicembre, 2020 Opzioni di terapia con Ivermectin e idrossiclorochina per Covid-19 in Perù Dicembre, 2020 Efficacia dell’Ivermectin rispetto al vaccino AstraZeneca
Dicembre 2020, l’Ivermectin arriva finalmente in Macedonia https://www.slobodenpecat.mk/sr/konechno-ivermektinot-doaga-i-vo-makedonija/
Agosto, 2020: il professore australiano Thomas Borody, dell’Australia’s Center for Digestive Disease afferma che appare facile “uccidere” il Corona Virus con l’Ivermectin, farmaco incredibilmente efficace nella lotta a questo virus. https://www.newsmax.com/health/health-news/australia-Ivermectin-coronavirus-covid/2020/08/08/id/981220/
Gennaio, 2021 Ivermectin: i test mostrano che l’utilizzo di questo farmaco a basso costo, può ridurre il numero di vittime del Covid-19: https://www.thetimes.co.uk/article/Ivermectin-tests-show-cheap-drug-may-reduce-covid-19-death-toll-zb27lx8wt
Settembre 2020: La terapia quadrupla con Ivermectin è efficace nel trattamento del Covid-19 https://www.thehindu.com/news/national/karnataka/quadruple-therapy-with-Ivermectinis-effective-in-treating-covid-19/article32601262.ece
Agosto 2020: Dottore australiano Borody – Protocollo di terapia con tripla Ivermectin per Covid-19 rilasciato al personale medico in Australia: https://www.bloomberg.com/press-releases/2020-08-19/Ivermectin-triple-therapy -protocol-for-covid-19-to-australian-gp
Agosto 2020 – Coronavirus in Australia: l’antiparassitario Ivermectin, uccide il Covid-19 in laboratorio. Secondo lo studio condotto in Australia, una sola dose di questo farmaco è in grado di rimuovere l’intero materiale genetico Covid-19 entro le 48 ore dalla sua assunzione. https://www.news.com.au/lifestyle/health/health-problems/coronavirus-australia-Ivermectin-antiparasitic-drug-kills-covid19-in-lab/news-story/615c435e56aefc4b704f4fd890bd4c2c
Aprile 2020 Coronavirus, corsa ai farmaci: l’Aifa valuterà l’efficacia dell’antiparassitario Ivermectin contro l’infezione. https://www.ilmessaggero.it/salute/ricerca/coronavirus_Ivermectin_antiparassitario_test_ultime_notizie_news-5155949.html
L’ASSOCIAZIONE MEDICA DI RIO GRANDE do NORTE ADOTTA IVERMECTIN E CLOROQUINA PER TRATTARE Covid-19 E SALVARE VITE https://terrabrasilnoticias.com/…/associacao-medica-../ L’Associazione Medica del Rio Grande do Norte (AMRN) ha recentemente proposto l’adozione del trattamento precoce contro il Covid-19, tramite la prescrizione di un protocollo riguardante farmaci come la clorochina, l’Ivermectin e l’azitromicina, consigliati nella fase iniziale della malattia. I medici dell’associazione ritengono che detti farmaci risultano efficaci, aiutano i pazienti ad evitare l’aggravamento della malattia della malattia, frenando nel contempo, il sovraccarico del sistema sanitario con ricoveri e prevenendo decessi. Le informazioni provengono da Grande Ponto.
Cresce il consenso internazionale sui benefici dell’Ivermectin nella prevenzione e nel trattamento di Covid-19: https://www.infobae.com/salud/ciencia/2021/01/25/crece-el-consenso-internacional-en-relacion-a-los-beneficios-de-la-Ivermectin-en-la-prevencion- y-tratamiento-del-covid-19 /? utm_medium = Echobox & utm_source = Twitter # Echobox = 1611580474 L’Ivermectin è un noto agente antiparassitario che ha dimostrato attività in vitro contro un’ampia gamma di virus, incluso il coronavirus SARS-CoV-2. Cresce il consenso internazionale riguardo al farmaco. Confermati i benefici per la prevenzione e il trattamento precoce del Covid-19. Sebbene la sua principale indicazione per anni, fosse stata per uso veterinario, il farmaco in seguito ha ricevuto l’approvazione dalla FDA per l’uso umano, inoltre secondo la ricerca clinica, esso sta fornendo una significativa riduzione del rischio di contagio, unitamente a risultati incoraggianti nel trattamento dei pazienti positivi al Covid-19.
STUDIO CLINICO RANDOMIZZATO CON IVERMECTIN REVISIONATA DA PEER: solo due dosi di Ivermectin hanno ridotto le infezioni da Covid-19 dell’87%. Lo studio mirava a valutare il possibile ruolo dell’Ivermectin orale come chemioprofilassi destinata a prevenire le infezioni nel caso di stretti contatti dei familiari asintomatici con pazienti Covid-19. Metodi: Uno studio prospettico interventistico randomizzato controllato all’aperto è stato condotto nei mesi di giugno e luglio 2020. Risultati: quindici contatti (7,4%) hanno sviluppato Covid-19 nel braccio Ivermectin rispetto a 59 (58,4%) nel braccio non intervento (P <0,001). Il tasso di protezione per l’Ivermectin era più prominente nei contatti di età inferiore a 60 anni (6,2% infetti rispetto al 58,7% in assenza di trattamento). https: //www.researchgate.net /…/ 348755915_Use_of …
Ecco un protocollo ufficiale del governo per curare Covid-19 in India. Ringraziamo il dottor Ramesh per aver pubblicato queste informazioni. Il Bengala occidentale (98 milioni di abitanti), fa parte di uno stato indiano di 138 milioni di abitanti, dove si utilizza sia IVERMECTIN che HCQ per Covid-19-19. Ivermectin ha 33 anni di sicurezza e HCQ ha 66 anni di sicurezza. Grazie a questa terapia sia il Bengala occidentale che il resto dell’India sono riusciti a controllare l’epidemia di Covid-19. Entrambi i farmaci vengono utilizzati in India anche come profilassi (Prevenzione di Covid-19). https://www.wbhealth.gov.in/uploaded_files/corona/WB_ALGORITHM.pdf
E ora l’India sta istruendo il mondo sui trattamenti Covid-19. Mentre le nazioni occidentali stanno resistendo per il vaccino sperimentale, l’India ha preso la “Tripla Terapia” di Ivermectin, Zinco e Doxiciclina, inventata in Australia dal Professor Borody e purtroppo rifiutata e demonizzata nei paesi occidentali. Venduta in Pacchetti, viene commercializzata come “Kit Ziveroo” e venduta a 2,65 dollari australiani. https://www.indiamart.com/proddetail/ziverdo-kit-22987046262.html
Il professor Clancy è elencato nel database Covid-19 come esperto dell’Accademia australiana delle scienze https://www.science.org.au/covid19/experts Ed ecco il recente articolo pubblicato dal professor Clancy. https://quadrant.org.au/opinion/qed/2021/01/covid-19-a-realistic-approach-to-community-management/
LA MALESIA PRONTA AD ESEGUIRE PROVE CON IVERMECTIN Secondo quanto affermato dal dottor Noor Hisham Abdullah, il Ministero della Salute sta sviluppando sperimentazioni cliniche sull’Ivermectin (IVM) e favipiravir, alfine di testarne l’efficacia contro il Covid-19 https://www.themalaysianinsight.com/s/296559
Anche la provincia argentina di La Pampa si è appena arresa alle ostilità nei confronti dell’Ivermectin. http://www.laarena.com.ar/la_pampa-la-pampa-comenzara-a-tratar-con-Ivermectin-a-los-pacientes-con-coronavirus-2154360-163.html Riguardo l’uso del farmaco, Kohan ha spiegato che esso è inserito tra le “diverse strategie che il Ministero della Salute sta attuando come politica pubblica del governo di La Pampa. La Provincia ha sviluppato i protocolli necessari alla sua immissione in commercio.
https://www.extra.com.pe/actualidad/Ivermectin-vuelve-a-ser-incluida-en-tratamiento-covid-19/ Nel quadro della seconda ondata di COVID- 19, il Ministero della Salute (Minsa ) ed EsSalud ancora una volta ha incluso l’Ivermectin nel nuovo kit per il trattamento ambulatoriale dei pazienti colpiti dal virus, nonostante lo stesso fosse stato ritirato lo scorso anno. Attraverso un documento dell’8 gennaio, diffuso da Canal N, viene precisata in dettaglio la sua nuova composizione, il tutto venduto insieme a paracetamolo e maschere, per trattamento delle persone fragili che si trovano nella fase iniziale.
Il Messico si è appena unito a coloro che si sono arresi alla guerra contro l’Ivermectin. https://twitter.com/Covid19Cru…/status/1352949783388975105
Più di 300 professionisti medici sudafricani hanno ora firmato una lettera a sostegno di un appello per consentire l’uso di Ivermectin per il trattamento del Covid-19. https://www.ecr.co.za/news/news/hundreds-sa-docs-sign-letter-plea-ramaphosa-allowing-use-Ivermectin/ Nella lettera scritta dal GP di Durban, Naseeba Kathrada, al Presidente Cyril Ramaphosa viene chiesto di istituire con urgenza, un Consiglio Speciale dedicato ad effettuare una revisione tempestiva e completa del farmaco. A questo proposito, Kathrada ha riferito su Newswatch che centinaia sono gli studi ormai diffusi e i nuovi dati che giornalmente emergono, ne mostrano i promettenti risultati.
DECISIONE DI IVERMECTIN PRIMA DELLA CORTE FRANCESE https://covexit.com/france-the-Ivermectin-dossier-before-the-council-of-state/ Un nuovo tentativo legale teso all’approvazione del farmaco in Francia, è stato predisposto, per essere presentato questo lunedì 25 gennaio al Consiglio di Stato, attraverso una raccomandazione temporanea per l’uso. La mossa mira a costringere il governo francese, e più specificamente l’Agenzia nazionale per i medicinali, a esaminarne formalmente il dossier, procedura finora evitata, nonostante i due precedenti processi legali.
ORA ANCHE IL TEMPO FINANZIARIO APRE ALLA DISCUSSIONE SU IVERMECTIN https://www.ft.com/…/e7cb76fc-da98-4a31-9c1f-926c58349c84 È stato dimostrato che un farmaco antiparassitario economico e non brevettato ha un effetto significativo nel ridurre la mortalità nei pazienti con Covid-19 da moderata a grave. I ricercatori hanno salutato la scoperta preliminare come un passo fondamentale verso l’ampliamento dell’arsenale di farmaci usati contro la malattia. Andrew Hill dell’Università di Liverpool, insieme ad altri studiosi, ha condotto una ripartizione meta-analitica dei 18 studi che hanno scoperto che l’Ivermectin era associata a una ridotta infiammazione e a una più rapida eliminazione del Sars-Cov-2, il virus che causa il Covid-19. In sei di questi studi, il rischio di morte è stato ridotto del 75%. Il risultato è stato rilevato in un sottogruppo di pazienti con Covid-19 la cui patologia era moderata o grave.
Gli antiparassitari economici potrebbero ridurre la possibilità di morte di Covid-19 fino al 75%. 33 sono gli studi pubblicati su riviste mediche che parlano dell’efficacia dell’Ivermectin contro Covid-19. https://c19Ivermectin.com
Notizie dal sito di prova: ” NON USARE IVERMECTIN È NON ETICO E IMMORALE ” https://trialsitenews.com/not-using-Ivermectin-one-year-in-is-unethical-and-immoral/ Ostacolare l’uso dell’Ivermectin come trattamento per Covid-19 è indifendibile sia a livello medico che a livello morale. Non quando un corpo di prove forti si sta accumulando a sostegno del farmaco, non quando si sta parlando di un farmaco orale sicuro, largamente testato e poco costoso.
Il Dr. Plutarco Arias, Ministro della Salute della Repubblica Dominicana, segue in pubblico la linea globalista secondo la quale l’Ivermectin “non è autorizzata”, salvo prescriverla ai suoi pazienti quando visita in privato. http://pasoapaso.com.do/plutarco-arias-receto…/ Santo Domingo.
Dimostrata dagli studi la riduzione del 78% dei decessi che tenuto conto dell’attuale tasso di mortalità globale, avrebbe potuto risparmiare 300.000 vite al mese. https://twitter.com/covid19crusher
Panama, un altro paese consente l’utilizzo dell’Ivermectin per Covid-19, dopo aver esaminato le prove. https://twitter.com/TReporta/status/1350045942897127424
IL GIUDICE ORDINA ALL’OSPEDALE DI USARE IVERMECTIN – Presto queste storie saranno solo un ricordo del passato negli Stati Uniti, ora che il National Institutes of Health ha cambiato la sua raccomandazione contro l’uso dell’Ivermectin. https: //buffalonews.com /…/ article_a9eb315c-5694-11eb … La scorsa settimana un giudice ha ordinato al Millard Fillmore Suburban Hospital di sottoporre un paziente Covid-19 al trattamento sperimentale. La famiglia e gli avvocati, confermano che in tal modo Judith Smentkiewicz, 80 anni, si è salvata la vita
PROFESSORE PAUL MARIK SU IVERMECTIN: “I DATI NON MENTONO” https: //www.hpj.com /…/ article_0b578c96-5529-11eb-b6bc … Secondo il professore, nel marzo 2020 diversi scienziati australiani hanno pubblicato un documento medico in vitro, il quale mostrava che l’Ivermectin ha inibito la replicazione di SARS-CoV-2, noto anche come Coronavirus. Il medico continua dicendo: “Questo è stato uno studio in provetta in vitro, non uno studio clinico, quindi è stato ampiamente distribuito, suscitando enorme interesse. Purtroppo all’epoca, mancavano i dati clinici.”
Perù Ivermectin https://www.msn.com/es-pe/noticias/peru/ciro-maguiña-luego-tener-covid-19-”tomé-Ivermectin-es-algo-que-siempre-he-recomendado”/ ar-BB1cHfWs? ocid = st Ciro Maguiña dopo esser stato contagiato dal Covid-19, dice: “Ho preso l’Ivermectin, è un farmaco che ho sempre consigliato” Il vice-decano del Peruvian Medical College (CMP), evidenziandone gli effetti positivi . Va ricordato che il medico era stato ricoverato presso l’Ospedale Edgardo Rebagliati proprio a causa di questa malattia.
APPENA RILASCIATO UN NUOVO STUDIO CONTROLLATO RANDOMIZZATO SU IVERMECTIN / Covid-19 https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT04701710 Il trattamento preventivo intensivo (a breve termine) con Ivermectin / Iota – Carragenina è stata in grado di ridurre il numero di operatori sanitari infettati da Covid-19. La terapia, con il suo effetto aggiuntivo ha contribuito a prevenire l’aggravamento della malattia, dato che la maggior parte dei pazienti che erano stati curati con questa modalità, presentavano sintomi lievi. In questo periodo di accelerazione della pandemia in corso, si propone pertanto una nuova alternativa terapeutica nello schema di prevenzione e nell’intervento a breve termine (intensivo) a beneficio dell’operatore sanitario. Il parere fonda la sua motivazione sul fatto che il trattamento in questione non ha prodotto mancanza di aderenza o effetti avversi.
Ivermectin sarà in vendita per curare Covid-19 a Skopje per l’equivalente di $ 0,77 a compressa. https://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=en&u=https://strana.mk/article/preview/930ff026-e01c-423e-a7fc-c7fd51dda716 La Macedonia è il primo paese europeo ad approvare formalmente l’Ivermectin contro Covid-19 e domani inizierà la distribuzione nazionale. Il farmaco “Ivermectin”, che secondo i medici previene e cura l’infezione da Covid-19, da domani sarà venduto nelle farmacie di tutto il Paese. Verrà rilasciato con la prescrizione del medico e una confezione da 10 compresse costerà 299 denari, (Kanal 5 del Ministero della Salute). Il direttore dell’Agenzia per i farmaci e i dispositivi medici, Lirim Shabani, ha dichiarato a Channel 5 che le fasi finali della procedura, inclusa l’approvazione delle istruzioni per l’uso, sono state completate.
IL CHIAPAS E’ L’UNICO STATO MESSICANO CHE DISTRIBUISCE IVERMECTIN https: //twitter.com/Covid19 … / status / 1347462606186029057 …
https: //b3d2650e-e929-4448-a527-4eeb59304c7f.filesusr.com … Buone notizie sull’ Ivermectin per il trattamento del Covid-19 Una nuova ricerca britannica ha esaminato e riunito i dati di un’ampia gamma di studi internazionali – tra i quali figurano Argentina, Bangladesh, Iran, Pakistan, Spagna, Egitto, India e Stati Uniti – e ha scoperto che l’anti- medicina parassitaria l’Ivermectin non solo riduce i decessi per Covid-19, ma può essere utilizzata per proteggere medici e infermieri – così come altri individui che hanno avuto “contatti” con persone malate – dall’infezione.


Nessun commento:

Posta un commento