L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 17 aprile 2021

La schizofrenia diventa cronica, prima telefona per vedersi e poi l'espulsione di dieci diplomatici russi. La risposta NON SI FA ATTENDERE


La Russia vieta ai membri del governo degli Stati Uniti di entrare nel paese | all’estero

Orfeo Trevisan Aprile 17, 2021 

A due membri del governo degli Stati Uniti, a due funzionari del governo del presidente Joe Biden, al capo dell’FBI Christopher Wray e al coordinatore dell’intelligence Avril Heinz è stato impedito di entrare in Russia. Lo ha deciso il Cremlino in risposta all’espulsione di dieci diplomatici russi dagli Stati Uniti.

I due membri del gabinetto sono il ministro della giustizia Merrick Garland e il ministro della sicurezza interna Alejandro Mayorcas. Anche John Bolton, ex consigliere per la sicurezza nazionale dell’ex presidente Donald Trump, è stato inserito nella lista nera.

La Russia ha annunciato in precedenza che avrebbe deportato dieci diplomatici statunitensi dal paese. Emetterà anche sanzioni contro gli Stati Uniti. Il ministro degli Esteri Sergei Lavrov ha dichiarato all’agenzia di stampa Interfax che la Russia limiterà ulteriormente le attività delle organizzazioni e delle istituzioni americane che interferiscono negli affari interni del paese. Inoltre, le missioni dei diplomatici statunitensi in Russia sono state ridotte, ha affermato.

Gli ambasciatori tornano

Lavrov ha invitato l’ambasciatore statunitense John Sullivan a tornare a Washington per consultazioni. In precedenza, Mosca aveva già richiamato il suo ambasciatore, Anatoly Antonov, al ritorno da Washington.
Queste misure arrivano in risposta all’espulsione di dieci diplomatici russi dagli Stati Uniti giovedì. Le ragioni di ciò erano sospetti di interferenze di Mosca nelle elezioni e attacchi di pirateria attribuiti a Mosca. Inoltre, gli Stati Uniti hanno emesso una serie di nuove sanzioni, anche nei confronti di sei società tecnologiche russe che lavorano per i servizi di intelligence russi. Sono state inoltre inflitte sanzioni a 32 persone e organizzazioni che, secondo gli Stati Uniti, hanno cercato di influenzare le elezioni su richiesta di Mosca.

Nonostante le nuove sanzioni, il presidente Joe Biden ha detto giovedì che avrebbe preso il sopravvento Non vuole che le tensioni con la Russia raggiungano il culmine. Venerdì, la Russia ha accolto con favore queste osservazioni. Biden e il presidente russo Vladimir Putin si sono chiamati pochi giorni fa. Biden ha suggerito di incontrarsi in un paese terzo.

La Russia ha anche annunciato venerdì che avrebbe espulso cinque diplomatici polacchi dal paese. In precedenza, la Polonia aveva espulso tre diplomatici russi “in solidarietà” con gli Stati Uniti.

Nessun commento:

Posta un commento