L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 22 aprile 2021

Lo strapotere militare statunitense si fermano sulle soglie dell'Iran

Droni iraniani alla caccia di portaerei Usa


Droni iraniani sorvolano indisturbati per minuti una portaerei americana nel Golfo Persico e ne filmano le attività, dimostrando la capacità di Teheran di infliggere gravi danni alla flotta Usa in caso di conflitto. Del resto sono ormai tre anni che i droni yemeniti assemblati in loco, ma di progettazione iraniana colpiscono duramente raffinerie obiettici militari dell’Arabia Saudita, senza che i costosissimi armamenti americani si rivelino in grado di controbattere efficacemente E’ qualcosa che ancora 10 anni fa sarebbe stata inconcepibile e che dimostra come i rapporti di forza stiano profondamente cambiando. E mi sento di dire per fortuna: la forza degli avversari degli Usa è la sola cosa che frena Washington dal tentare la strada della guerra.

Nessun commento:

Posta un commento