L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 18 giugno 2021

Gli Emirati Arabi Uniti vogliono occupare uno spazio avanzato, vogliono risultare sempre tra i primi. Da qui l'uso degli anticorpi monoclonali nella cura precoce dell'influenza covid

Wed 16-06-2021 09:25 AM
Abu Dhabi è la prima città al mondo a ricevere la prima spedizione di un nuovo rivoluzionario farmaco anti-COVID


ABU DHABI, 16 giugno 2021 (WAM) - Il più recente trattamento antivirale al mondo per COVID-19, Sotrovimab, è ora disponibile per il trattamento precoce di alcune categorie di pazienti COVID-19 negli Emirati Arabi Uniti a seguito di un accordo storico tra il Dipartimento of Health - Abu Dhabi, la principale organizzazione di acquisti di gruppo (GPO) del paese, Rafed e la società biofarmaceutica innovativa globale, GlaxoSmithKline (GSK).

Con l’arrivo ieri della prima spedizione all’aeroporto di Abu Dhabi, Abu Dhabi diventa la prima città al mondo a ricevere questo farmaco.

Sotrovimab è un trattamento con anticorpi monoclonali somministrato tramite terapia endovenosa. Sotrovimab può essere utilizzato per il trattamento di adulti e bambini di età superiore ai 12 anni che soddisfano determinati criteri e sono a rischio di progressione verso il COVID-19 grave, secondo i protocolli sviluppati dal Comitato Scientifico Nazionale. Gli studi hanno dimostrato che il medicinale previene l’ospedalizzazione e la morte nell’85% dei casi di trattamento precoci selezionati e può funzionare su tutte le variazioni conosciute fino ad oggi.

A seguito dell’autorizzazione all’uso di emergenza dell'Agenzia degli Alimenti e dei Farmaci degli Stati Uniti, il Ministero della Salute e della Prevenzione degli Emirati Arabi Uniti (MoHAP) ha rilasciato la sua approvazione al nuovo medicinale GSK a seguito di una valutazione nazionale. Il Dipartimento della Salute di Abu Dhabi e Rafed hanno sottoscritto l’accordo con il produttore per garantire le consegne già a giugno e luglio, consentendo ai pazienti degli Emirati Arabi Uniti di essere tra i primi al mondo ad accedere alla nuova terapia. Il Comitato Scientifico Nazionale del MoHAP e il Dipartimento della Salute - Abu Dhabi hanno lavorato ai protocolli di trattamento che guideranno i medici nella definizione dei pazienti a rischio e nel garantire che abbiano accesso a Sotrovimab secondo il loro profilo di rischio e criteri di ammissibilità.

Rafed, con sede ad Abu Dhabi, faciliterà l’approvvigionamento, lo stoccaggio e la distribuzione di Sotrovimab tramite il Centro Distribuzione Rafed, il più grande impianto di celle frigorifere specializzato della regione. Il Centro ha svolto un ruolo fondamentale per supportare gli sforzi del Consorzio HOPE ed è una collaborazione fondamentale tra entità sanitarie, logistiche e della catena di approvvigionamento progettata per facilitare l’evoluzione in corso dell’offerta medica e delle scienze della vita di Abu Dhabi per combattere la pandemia, a livello nazionale e internazionale.

Il Dott. Jamal Mohamed Kaabi, Sottosegretario per il Dipartimento della Salute di Abu Dhabi, ha dichiarato: "Abu Dhabi continua i suoi sforzi per mantenere la sua posizione di città numero uno a livello globale in termini di resilienza e sicurezza ai tempi del COVID-19. Attraverso il supporto e la guida senza fine della nostra leadership, continuiamo i nostri sforzi preventivi quotidiani per cercare, valutare e reperire attraverso la collaborazione locale e internazionale, il miglior trattamento basato sull’evidenza per la nostra popolazione ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti e oltre. Questo medicinale è in prima linea nel progresso farmaceutico ed è un potente strumento nella nostra lotta per porre fine a questa pandemia. Non vediamo l’ora di implementare i criteri di ammissibilità per l’uso di emergenza di Sotrovimab come parte dell’impegno di Abu Dhabi a guidare una risposta globale al COVID-19 nella prevenzione, nel trattamento e nella cura".

Rashed Al Qubaisi, CEO di Rafed, ha dichiarato: "Sotrovimab rappresenta un enorme passo avanti nella lotta contro il COVID-19. Attraverso la nostra stretta collaborazione e partnership con il Dipartimento della Salute e GSK, siamo stati in grado di lavorare rapidamente nell’approvvigionamento del farmaco per garantire un’implementazione efficace e tempestiva negli Emirati Arabi Uniti. Il Centro Distribuzione Rafed continua a compiere la sua missione di servire meglio il pubblico degli Emirati Arabi Uniti e di estendere la risposta Covid-19 di Abu Dhabi al mondo".

Mentre il Dipartimento della salute di Abu Dhabi mette a punto un quadro coerente per determinare l’idoneità al trattamento con Sotrovimab, Etihad Cargo, il braccio merci e logistico del Gruppo Aviazione di Etihad e il Consorzio Speranza, ha trasportato il primo lotto di Sotrovimab negli Emirati Arabi Uniti utilizzando il suo CEIV IATA -prodotto PharmaLife certificato.

Tony Douglas, amministratore delegato del gruppo, Gruppo Aviazione di Etihad, ha dichiarato: "Questo risultato eleva ulteriormente la posizione di leader di Abu Dhabi nella lotta contro il COVID-19 e illustra fermamente le capacità combinate di queste entità in prima linea nella missione della capitale. In qualità di vettore nazionale degli Emirati Arabi Uniti, Etihad ha svolto un ruolo fondamentale nel facilitare il trasporto di vaccini e forniture mediche da e verso gli Emirati Arabi Uniti con la sua soluzione logistica farmaceutica specializzata".

Dopo aver ricevuto un parere scientifico positivo dal comitato per i medicinali per uso umano dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) - un passo importante per l’uso del farmaco per il trattamento precoce di COVID-19 in tutta Europa - GSK ha presentato una domanda di autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) all'Agenziadegli Alimenti e dei Medicinali degli Stati Uniti e il Ministero della Salute e della Prevenzione degli Emirati Arabi Uniti e hanno ottenuto l’approvazione da entrambi.

"Abbiamo lavorato a stretto contatto con il Dipartimento della salute di Abu Dhabi e Rafed da quando erano disponibili i risultati provvisori degli studi clinici con Sotrovimab", ha affermato Gizem Akalin, amministratore delegato e vicepresidente di GSK Gulf. "Il DoH e Rafed sono stati agili e appassionati nell’accelerare l’accesso dei pazienti a nuovi trattamenti promettenti per affrontare il COVID-19".

"La nostra partnership con DoH e Rafed è olistica, garantendo l’accesso anticipato a Sotrovimab in modo che la popolazione di Abu Dhabi e degli Emirati Arabi Uniti sia tra le prime al mondo a ricevere questo nuovo trattamento", ha affermato Akalin. "C’è un grande livello di collaborazione scientifica e medica per garantire che le squadre mediche siano pronte e attrezzate. Come GSK, vediamo questa stretta collaborazione come un altro segno del rapido sviluppo di Abu Dhabi come hub per trattamenti di prima classe, ricerca sui farmaci, logistica e produzione".

L’elevata efficienza e la fornitura dell’amministrazione generale delle dogane sono state di grande supporto a tutti gli sforzi coinvolti durante il processo di ricezione del farmaco Sotrovimab presso l’aeroporto internazionale di Abu Dhabi, in quanto hanno assicurato uno sdoganamento regolare e rapido per il farmaco per facilitare il svincolo della spedizione dal porto doganale dell’aeroporto il prima possibile, consentendo così al farmaco di raggiungere più velocemente i pazienti Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

WAM/Italian

Nessun commento:

Posta un commento