L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 27 giugno 2021

La gestione dei tamponi farlocchi fa diminuire o aumentare i contagi, la chiamano delta o vattelapesca, a seconda della necessità e a prescindere dalla vaccinazione, unico strumento, secondo loro, per uscire dall'incubo in cui ci hanno voluto trascinare

In Gran Bretagna contagi ai massimi da febbraio per la variante Delta

Intanto la Nuova Zelanda sospende la "bolla aerea" per i collegamenti senza quarantena con l'Australia dopo la nuova impennata dei casi di Covid

aggiornato alle 21:0426 giugno 2021

© (AFP) - Coronavirus, aeroporto di Heathrow

AGI - Nelle ultime 24 ore nel Regno Unito sono stati registrati 18.270 nuovi casi di coronavirus, il numero più alto dal 5 febbraio. I decessi sono stati 23.

Venerdì il numero di nuovi positivi al Covid era stato di 15.810. Nel Regno Unito, l'epidemia è tornata a correre a causa della variante Delta.

Grazie tuttavia alla campagna di vaccinazione (l'83,7% di adulti ha ricevuto almeno una dose e il 61,2% entrambe), il numero di morti è rimasto stabile.

Intanto, la Nuova Zelanda ha sospeso per tre giorni la "bolla aerea" che consentiva i collegamenti aerei senza quarantena con l'Australia in seguito alla nuova impennata dei contagi da nuovo coronavirus che ha portato al confinamento di Sydney. Lo ha annunciato il ministro neozelandese competente per la lotta al Covid-19, Chris Hipkins, il quale ha spiegato che la sospensione serve ad adottare le contromisure necessarie a "rendere la bolla più sicura".

Nessun commento:

Posta un commento