L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 24 luglio 2021

I vaccini sperimentali fanno danni e non pochi

Scienziati in clandestinità: ” Basta vaccini, troppi morti”



“Interrompete subito le vaccinazioni” . E’ il grido di allarme lanciato tre giorni fa da i “Doctors for Covid Ethics” che sono di fatto i maggiori rompicoglioni in Europa per le incoerenti tesi pandemiche e per le politiche vaccinali e/o di segregazione e controllo sociale: si tratta di centinaia di medici, specialisti, docenti e scienziati di nome che redigono documenti contro le politiche covid. Naturalmente sono ignorati totalmente dai media mainstream, anche se spesso i loro interventi sul piano scientifico non possono essere messi completamente da parte anche per il peso di alcuni nomi che fanno parte del gruppo (l’ elenco completo è qui ) e si possono trovare anche in siti ufficiali come ad esempio quello di Eudravigilance. Il 20 luglio fa questi medici per l’etica Covid hanno redatto una lettera aperta rivolta a tutti i cittadini dell’Ue, dello Spazio economico europeo, della Svizzera della gran Bretagna e degli Usa, nonché all’ Agenzia europea per i medicinali (Ema), all’ Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari inglese (Mhra), alla Food And Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti e ai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) per denunciare la strage da vaccini che viene perpetrata con la complicità dei ceti politici. Eccola perché fa davvero paura

“Fonti ufficiali, vale a dire EudraVigilance (UE, SEE, Svizzera), Mhra (Regno Unito) e Vaers (USA), hanno ora registrato più lesioni e decessi dal lancio del vaccino “Covid” rispetto a tutti i vaccini precedenti messi insieme fin dall’inizio storico delle registrazioni:

UE/SEE/Svizzera al 17 luglio 2021 – 18.928 decessi correlati all’iniezione di vaccini Covid-19 e oltre 1,8 milioni di reazioni avverse secondo il database EudraVigilance.

Regno Unito al 7 luglio 2021 –1.470 decessi correlati all’iniezione di Covid-19 e oltre 1 milione di reazioni avverse, secondo lo schema della carta gialla Mhra.

USA al 9 luglio 2021 – 10.991 decessi correlati all’iniezione di Covid-19 e oltre 2 milioni di reazioni avverse, secondo il database Vaers.

TOTALE per UE/Regno Unito/USA – 31.389 decessi correlati all’iniezione di Covid-19 e quasi 5 milioni di reazioni avverse segnalati finora nel luglio 2021.

E’ importante essere consapevoli che le cifre ufficiali di cui sopra (segnalate alle autorità sanitarie) sono solo una piccola percentuale delle cifre effettive. Inoltre, le persone muoiono (e subiscono lesioni) ogni giorno a causa delle iniezioni.

Questa situazione catastrofica non viene riportata dai media mainstream, nonostante le cifre ufficiali di cui sopra siano pubblicamente disponibili.

Il segnale di danno è ora indiscutibilmente travolgente dovrebbe far scattare gli standard etici universalmente accettati per gli studi clinici: i medici per l’etica del Covid chiedono che il programma di vaccinazione “Covid” venga interrotto immediatamente”

Detto in soldoni i vaccini a mRna stanno uccidendo le persone in cambio di nulla visto che non conferiscono immunità, mentre le burocrazie sanitarie legate a Big Pharma e i ceti politici subalterni stanno mentendo alle popolazioni in vista di obiettivi di ingegneria sociale.

Nessun commento:

Posta un commento