L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 14 luglio 2021

Il gioco è semplice basta che obblighi per qualsiasi attività il tampone farlocco e i contagiati, che non sono malati, aumentano e allora di nuove restrizioni. Questo gioco di ping pong quando pensate che possa durare?

Covid, in Calabria aumentano i contagi ma con più tamponi: il bollettino regionale

Sono 45 i nuovi casi positivi a fronte di più del doppio dei test analizzati rispetto a ieri. Non si registra nessun decesso mentre si liberano altri due posti letto in ospedale 

di Redazione
13 luglio 2021 15:41


Sono 45 i nuovi casi positivi emersi in Calabria nelle ultime 24 ore, a fronte di 2.290 tamponi analizzati. Nessun decesso. È quanto riporta il bollettino odierno diramato dalla Regione. Sono 49 i guariti mentre si alleggerisce ancora la pressione sugli ospedali, con due ricoveri in meno.

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti è 956.364 (+2.290). Le persone risultate positive al coronavirus sono in tutto 69.387.

I nuovi casi

I casi di oggi sono così distribuiti: 29 a Cosenza, 3 a Catanzaro, 1 a Crotone, 9 a Reggio Calabria e 3 a Vibo Valentia.
I dati per ogni provincia

– Catanzaro: casi attivi 33 (5 in reparto, 1 in terapia intensiva, 27 in isolamento domiciliare); 10080 guariti, 144 deceduti.

– Cosenza: casi attivi 1615 (26 in reparto, 1 in terapia intensiva, 1588 in isolamento domiciliare); 21064 guariti, 561 deceduti.

– Crotone: casi attivi 52 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 50 in isolamento domiciliare);6451 guariti, 101 deceduti.

– Reggio Calabria: casi attivi 173 (9 in reparto, 0 in terapia intensiva, 164 in isolamento domiciliare); 22687 guariti, 338 deceduti.

– Vibo Valentia: casi attivi 16 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 14 in isolamento domiciliare); 5467 guariti, 92 deceduti.

Nessun commento:

Posta un commento