L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 4 luglio 2021

Potenza chiama Matera e diventa centro di curiosità pur non volendo

Sui campi di addestramento per africani a Potenza

l’inchiesta di Stefano Becciolini –

 

Dopo pochi minuti dalla pubblicazione di questo articolo sono stato contattato da una persona molto vicina alle operazioni di intelligence, la quale mi ha fornito delucidazioni sul presunto campo di addestramento per extra comunitari in provincia di Potenza (Basilicata). Questa persona verrá intervistata in diretta streaming domenica 4 Luglio 2021 sul Canale Becciolini Network. Per partecipare all’evento clicca QUI. Successivamente la trasmissione registrata verrá caricata sul Canale Video RUMBLE. Secondo la fonte,  il Centro di addestramento è inquadrato nella progetto Europeo della  TASK FORCE TAKUBAPer approfondimenti sulla Forza Militare Europea.

Il veri quesiti ora sono:
Il personale africano in addestramento nell’ex zuccherificio è militare o civile?   Sono quindi Contractor?

NOTIZIA DEL 30 GIUGNO 2021 SU CUI È STATA SVOLTA L’ INDAGINE:

La notizia è stata data dall’ Avvocato Augusto Sinagra due giorni fa in un post su Facebook. Poche ore dopo averlo sentito telefonicamente ho iniziato le mie indagini.

Le strutture che ospitavano zuccherifici in Basilicata sono due, uno a Policoro e l’altro l’ex zuccherificio del Rendina, tra Potenza e Melfi, nella zona industriale di  San Nicolò adiacente all’ inceneritore la Fenice.
Su quest’ultimo si sono focalizzate le mie indagini e di cui ho messo a conoscenza nel “Il Punt🔴 di Vista” con Matteo Brandi giovedì  1° Luglio 2021 delle ore 08:00

Allo stato attuale non ho ricevuto riscontri positivi che possano confermare o meno quanto dichiarato dall’Avvocato Sinagra. Dallo stesso avvocato  ho avuto la notizia ufficiosa che la struttura dell’ex zuccherificio la Rendine è stata data dalla Prefettura di Potenza come alloggiamento per extra comunitari che lavorano come braccianti nelle campagne limitrofe, ma non è possibile visitarlo se non con l’autorizzazione della Prefettura.

Nota curiosa e puramente di colore:
La Basilicata conta una popolazione di poco più di 500/mila abitanti.La città di Potenza conta 60 appartenenti a Logge Massoniche e 50 a Matera, almeno dai dati della Prefettura, si suppone però che il sottobosco sia molto più nutrito, come si evince dall’articolocomparso
sulla GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO nel 2010

A Potenza  la Loggia è una potenza

https://www.maurizioblondet.it/sui-campi-di-addestramento-per-nigeriani-a-potenza/

Nessun commento:

Posta un commento