L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 30 luglio 2021

Siamo solo qualche milione e certo non ci convincerete con il ricatto del Passaporto dei vaccini sperimentali che ci toglierà la vita sociale, siamo abituati a ben altro

EMERGENZA PANDEMIA
Vaccini, allarme di Gimbe: «In Calabria il 17,6% degli over 60 senza nessuna dose»

La fondazione si riferisce al monitoraggio della settimana 21-27 luglio. Restano sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica e in terapia intensiva occupati da pazienti Covid-19 

di Redazione
29 luglio 2021 11:55


La popolazione over 60 che, in Calabria, non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 17,6% contro una media nazionale dell'11,5%. È quanto evidenzia il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla settimana 21-27 luglio 2021. Nella fascia di età 12-19 anni la percentuale di coloro che non hanno ricevuto nessuna dose è pari a 63,3% (media Italia 68,5%). Nella settimana di riferimento, Gimbe registra anche una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (145) con un aumento dei nuovi casi (27,2%) rispetto alla settimana precedente.

Restano sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica e in terapia intensiva occupati da pazienti Covid-19. La provincia di Reggio di Calabria presenta oltre 50 nuovi casi (54) per 100.000 abitanti nell'ultima settimana.

Tornando ai vaccini, la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 47,4% (media Italia 52,3%) a cui aggiungere un ulteriore 11,8% (media Italia 11,3%) solo con prima dose. Tra gli over 80 ha completato il ciclo il 79,3% (media Italia 92%) con un ulteriore 3,7% (media Italia 2,7%) solo con prima dose. Nella fascia 70-79 anni ha ultimato la vaccinazione il 79,5% (media Italia 84,5%) con un ulteriore 5,8% (media Italia 4,7%) solo con prima dose. Nella fascia di età 60-69 ha completato il ciclo vaccinale il 71,1% (media Italia 74,6%) a cui aggiungere un ulteriore 8,8% (media Italia 9,5%) solo con prima dose.

Nessun commento:

Posta un commento