L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 2 settembre 2021

Le istituzioni non vogliono curare l'influenza covid ma solo imporre l'ideologia dei vaccini, impaurire e terrorizzare i popoli per avere il nuovo strumento di governo

'Mi sento bene': Joe Rogan contrae il Covid, rimbalza in pochi giorni usando un cocktail di droga tra cui l'ivermectina

DI TYLER DURDEN
MERCOLEDÌ 1 SETTEMBRE 2021 - 19:37

Joe Rogan, il popolare conduttore di podcast e arcinemesi dei media mainstream(che ha eccelso nel produrre un flusso ininterrotto di pezzi di successo sostenendo che sta "perdendo influenza" sulla base di nessuna prova reale), ha appena rivelato di essere risultato positivo al coronavirus, secondo un annuncio sulla sua pagina Instagram.

Ha detto nel video che "ha immediatamente gettato il lavandino della cucina contro di esso", prendendo diversi farmaci tra cui il farmaco antiparassitario ivermectina. Rogan è vaccinato, anche se i media probabilmente lo dipingeranno ancora come un anti-vaxxer visto che ha avuto la temerarietà di chiedersi se i vaccini fossero davvero necessari per i giovani pazienti (si scopre che sono molto più suscettibili a gravi effetti collaterali di quanto la FDA si rendesse conto)

Mercoledì, Rogan ha detto al suo pubblico di Instagram che "è tornato dalla strada sabato sera sentendosi molto stanco. Ho avuto mal di testa. Mi sentivo semplicemente mando giù".

I suoi sintomi sono progrediti durante il giorno seguente e il giorno successivo è risultato positivo al COVID-19.

"Così abbiamo gettato il lavandino della cucina contro di esso, tutti i tipi di medicine", ha detto Rogan, aggiungendo che ha preso uno Z-Pak (alias l'antibiotico azitromicina), prednisolone (un corticosteroide usato per trattare l'infiammazione) e Ivermectin, che è un farmaco usato per decenni per trattare un'ampia varietà di infezioni parassitarie e di altro tipo - e più recentemente, Covid.

"L'ho fatto per tre giorni di fila", ha detto. "Ed eccoci qui mercoledì, e mi sento benissimo. Ho avuto davvero solo una brutta giornata: la domenica ha fatto schifo".

Rogan ha anche annunciato che sta posticipando uno spettacolo che aveva programmato per venerdì alla Bridgestone Arena di Nashville. La nuova data dello spettacolo è il 24 ottobre.

E per quello che vale, almeno un giornalista ha dichiarato che il video di Rogan è ... appropriato in quanto non sta giocando l'ivermectina mentre minimizza i vaccini.

Nessun commento:

Posta un commento