L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 24 ottobre 2021

Nessuna correlazione, e Moderna viene sospeso

La Svezia sospende Moderna a tempo indeterminato dopo che i pazienti vaccinati sviluppano una condizione cardiaca paralizzante

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
SABATO 23 OTTOBRE 2021 - 22:22

Scritto da Jack Davis tramite The Western Journal (enfasi nostra),

Nuove preoccupazioni sono state sollevate sugli effetti collaterali del vaccino Moderna contro il coronavirus.

I funzionari sanitari svedesi hanno ora deciso che una moratoria sulla consegna del vaccino Moderna a chiunque abbia meno di 31 anni sarà estesa a tempo indeterminato,ha riferito il Daily Mail del Regno Unito. La pausa sugli scatti di Moderna era stata programmata per concludersi il 1 ° dicembre.

Finlandia, Islanda e Danimarca hanno adottato misure analoghe. La Norvegia sta incoraggiando gli uomini sotto i 30 anni a non ottenere il colpo di Moderna, ma non lo sta imponendo.

Per mesi, il vaccino Moderna è stato sotto esame a causa di dati che mostrano che i giovani uomini che lo ricevono sono ad aumentato rischio di miocardite, un'infiammazione del muscolo cardiaco e pericardite, un'infiammazione del sacco intorno al cuore.

Il Daily Mail ha riferito che uno studio statunitense che non è stato ancora sottoposto a revisione paritaria ha concluso che "i giovani maschi sotto i 20 anni hanno fino a sei volte più probabilità di sviluppare miocardite dopo aver contratto COVID-19 rispetto a quelli che sono stati vaccinati".

La decisione arriva mentre la Food and Drug Administration degli Stati Uniti sta mettendo in attesa i piani di Moderna per un colpo rivolto alla popolazione di età compresa tra 12 e 17 anni a causa delle preoccupazioni sui rischi dei disturbi, secondo il Wall Street Journal.

Sebbene un gruppo federale dei Centers for Disease Control and Prevention abbia approvato giovedì i richiami per i vaccini Moderna e Johnson & Johson, ci sono state alcune cautele sollevate, secondo cnbc.

Il Dr. Tom Shimabukuro ha detto che c'è un aumentato rischio di miocardite e pericardite con il vaccino Moderna o Pfizer, in particolare dopo la seconda dose dei vaccini.

Secondo il Daily Mail, i dati indicavano che il rischio era 13 volte maggiore per coloro che ricevevano il vaccino Moderna rispetto a quelli che ricevevano il vaccino Pfizer.

L'Agenzia svedese per la salute pubblica ha affermato che i dati non pubblicati che collegano il vaccino Moderna con le due condizioni significano che c'è "un aumentato rischio di effetti collaterali come l'infiammazione del muscolo cardiaco o del pericardio".

"Il rischio di essere colpiti è molto piccolo".

Tali dati non sono stati resi pubblici.

La FDA aveva affrontato la preoccupazione per il vaccino Pfizer nella sua dichiarazione che gli dava piena autorizzazione, dicendo che "i dati dimostrano un aumento dei rischi, in particolare entro i sette giorni successivi alla seconda dose".

"Il rischio osservato è più alto tra i maschi sotto i 40 anni di età rispetto alle femmine e ai maschi più anziani. Il rischio osservato è più alto nei maschi dai 12 ai 17 anni di età", ha detto la FDA.

L'agenzia ha osservato che "alcune persone hanno richiesto supporto in terapia intensiva"e che le informazioni a lungo termine sui rischi non sono ancora disponibili.

Il Western Journal ha pubblicato questo articolo nell'interesse di far luce su storie sul vaccino COVID-19 che sono in gran parte non riportate dai media dell'establishment. Nello stesso spirito, secondo le statistiche più recenti del Vaccine Adverse Event Reporting Systemdel CDC, sono stati segnalati 7.439 decessi tra coloro che hanno ricevuto un vaccino, o 20 su ogni 1.000.000. Al contrario, 652.480 decessi per COVID-19 sono stati segnalati dal CDC, o 16.101 su ogni 1.000.000. Inoltre, va notato che i rapporti VAERS possono essere archiviati da chiunque e non sono verificati dal CDC. Pertanto, come osserva l'agenzia, "Le segnalazioni di eventi avversi al VAERS dopo la vaccinazione, compresi i decessi, non significano necessariamente che un vaccino abbia causato un problema di salute". La decisione se ricevere un vaccino COVID è personale, ma è importante considerare il contesto quando si prende tale decisione. — Ed. nota

https://www.zerohedge.com/political/sweden-suspends-moderna-shot-indefinitely-after-vaxxed-patients-develop-crippling-heart?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=208

Nessun commento:

Posta un commento