L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 19 ottobre 2021

Nessuna correlazione solo miocardite

Chirurgo militare denuncia con affidavit che i piloti vaccinati sono a rischio di arresto cardiaco

Maurizio Blondet 19 Ottobre 2021

Il tenente colonnello Theresa Long ha presentato una dichiarazione giurata in cui afferma che esiste il rischio di miocardite, una condizione che causa infiammazione al muscolo cardiaco, associata ai vaccini Pfizer-BioNTech o Moderna COVID-19. Da tempo una potenziale complicazione della miocardite è nota come “morte cardiaca improvvisa” e ha affermato che “gli equipaggi di volo presentano rischi straordinari per se stessi e per gli altri, data l’attrezzatura utilizzata, le munizioni trasportate e le aree operative in prossimità di aree popolate.

La Long ha presentato il suo affidavit ai sensi del Military Whistleblower Protection Act la scorsa settimana e ha presentato l’affidavit come parte di una causa federale pendente contro i mandati di vaccinazione dell’esercito.

A maggio, il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha riconosciuto il rischio di condizioni di infiammazione cardiaca come miocardite e pericardite associate ai due vaccini COVID. Il sito web del CDC continua a fornire un avvertimento sulla miocardite e la pericardite come potenziale effetto collaterale dei vaccini COVID, in particolare tra gli adolescenti maschi e i giovani adulti.

“I vaccini prodotti da Pfizer e Moderna sono stati entrambi collegati alla miocardite, specialmente nei giovani maschi tra i 16 ei 24 anni”, ha scritto Long, un dottore in medicina, nella sua dichiarazione giurata. “La maggior parte dei giovani aviatori del nuovo esercito ha poco più di vent’anni. Sappiamo che esiste il rischio di
miocardite con ogni vaccinazione con mRNA”.

Long spiega: “le complicanze della miocardite includono cardiomiopatia dilatativa, aritmie, morte cardiaca improvvisa”. Ha anche condiviso una valutazione, che è stata precedentemente segnalata attraverso il National Center for Biotechnology Information, US National Library of Medicine, che afferma che il tasso di mortalità a lungo termine per la miocardite “è fino al 20% a 1 anno e al 50% a 5 anni .”

Long è responsabile della certificazione dell’idoneità al volo di 4.000 aviatori presso la 1a Brigata dell’Aviazione a Ft. Rucker, Alabama.

Nessun commento:

Posta un commento