L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 29 ottobre 2021

Più vaccinati sperimentalmente e più ammalati - 2

Covid, le ultime news. Il bollettino: 4.866 casi e 50 morti. Tasso di positività allo 0,9%

28 ott 2021 - 23:58

Processati 570.335 tamponi. Salgono le terapie intensive (+6), ma calano i ricoveri ordinari (-6). Il sottosegretario alla Salute Sileri: "Per il richiamo, i vaccinati con J&J avranno la priorità. E l'effetto del vaccino non è eterno, la terza dose per tutti è verosimile". Il ministro dell'Istruzione Bianchi chiede un'ulteriore somministrazione anche per il personale scolastico

Sono 4.866 i nuovi casi di coronavirus in Italia, con tasso di positività allo 0,9%. I decessi sono 50. Crescono le terapie intensive (+6, 347), scendono i ricoveri ordinari (-6, 2.609) (BOLLETTINO - MAPPE - GRAFICHE). Il sottosegretario alla Salute Sileri: "L'effetto del vaccino non è eterno, verosimile terza dose per tutti". L'Aifa dà il via libera all'ulteriore richiamo per gli over 18 vaccinati con Moderna. L'agenzia deve ora esprimersi sulla seconda dose per J&J. Il Cdm ha dato l'ok al testo della Manovra (TUTTE LE MISURE). Guarda i "Numeri della pandemia" del 28 ottobre.

Nessun commento:

Posta un commento