L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 23 ottobre 2021

Sileri prima di essere sottosegretario di stato, prima di essere medico è un emerito imbecille. Già avete allungato la SCIIENZA per legge dai nove ai dodici mesi la validità dei Passaporti dei vaccini sperimentali, ora volete per caso sempre per legge allungare la scadenza? O ci volete inoculare per sempre? L'OBBLIGO è più coerente e crea meno problemi, ma siete troppo meschini e falsi per metterlo

Per Sileri "il green pass lo terremo anche per parte del 2022"

Il sottosegretario: "Prima di toglierlo dovremo riaprire tutto, poi eliminare distanza e mascherina"

aggiornato alle 17:53 22 ottobre 2021


AGI - Il green pass "lo terremo per diversi mesi ancora, secondo me anche per una parte del 2022. Prima di togliere il green pass dovremmo riaprire tutto, ad esempio, le discoteche al 100%, poi eliminare la distanza e infine la mascherina. Non bisogna togliere tutto appena si raggiunge il 90% dei vaccinati, quel 90% va mantenuto". Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri.

Quanto alla terza dose, "la scienza ci ha già detto le categorie che ne hanno bisogno, sopra i 60 anni e soprattutto con determinate patologie. Se ad un anno di vaccinazioni la scienza ci dirà che è necessario il richiamo, e spostare il richiamo ai 40 o ai 30 anni, faremo quel che è necessario", afferma Sileri.

Sileri concorda con Brusaferro, secondo cui è ancora troppo presto per salutarsi stringendosi la mano. "Il non contatto è auspicabile ma dal punto di vista medico, se stringi la mano ad una persona e poi la disinfetti o te la lavi si può fare".

Nessun commento:

Posta un commento