L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 24 ottobre 2021

Sono intelligenti e preparati e hanno trovato un'altro modo per fregarci. Avanti con la terza inoculazione, ma l'albero della storia è sempre verde

Il direttore del CDC ammette che "potremmo aver bisogno di aggiornare la nostra definizione di 'completamente vaccinato'"

DI TYLER DURDEN
SABATO 23 OTT 2021 - 15:30


Ieri, in una conferenza stampa, il direttore del Cdc ha avvertito che potrebbe essere necessario "aggiornare" la definizione di "completamente vaccinati".


Al presser virtuale che accompagna l'approvazione dei booster jab "mix-and-match", la dottoressa Rochelle Walensky ha detto ai giornalisti che:

Continueremo a esaminare la questione. Potremmo aver bisogno di aggiornare la nostra definizione di "completamente vaccinati" in futuro,

La definizione "aggiornata" significherebbe potenzialmente che solo le persone che hanno avuto il terzo colpo di "richiamo" sarebbero considerate "completamente vaccinate", mentre le persone che hanno avuto i due colpi originali non sono più "completamente vaccinate".

Mentre l'avvertimento potrebbe essere solo uno stratagemma per spaventare le persone a ottenere il loro "richiamo" senza costringerle a farlo, va notato che una definizione rivista di "completamente vaccinato" è già stata adottata in altri paesi.

Ad esempio, è già politica in Israele dove, all'inizio di settembre, hanno "aggiornato cosa significa essere vaccinati". Ora hai bisogno di un terzo colpo, altrimenti non sei più considerato vaccinato.

Ne abbiamo scritto all'epoca e abbiamo previsto che probabilmente si sarebbe diffuso nel resto del mondo.

In effetti, le figure dei media alternativi lo hanno previsto per un po '. Guarda questa clip dallo YouTuber WhatsHerFace ad agosto:

Per quanto riguarda il potenziale scopo di qualsiasi "definizione aggiornata", beh, sarebbe duplice.

In primo luogo, consentirebbe loro di mantenere il controllo. Costringere le persone a saltare attraverso i cerchi solo per "recuperare" i diritti che una volta davano per scontati crea un'atmosfera che normalizza la tirannia dello stato.

In secondo luogo, e più cinicamente, consentirebbe loro di manipolare artificialmente le statistiche per lusingare l'efficacia dei vaccini nascondendo qualsiasi danno che potrebbero fare.

Sappiamo già che, negli Stati Uniti e in altri, non sei considerato "vaccinato" se sei solo a colpo singolo o doppio per meno di due settimane. Quindi qualsiasi paziente infettato da "Covid" in quel momento è considerato "non vaccinato", NON una "infezione rivoluzionaria".


Ridefinendo "completamente vaccinati", possono trasformare milioni di persone a doppio colpo in persone "non vaccinate" e impedire loro di diventare potenziali "infezioni rivoluzionarie" e danneggiare le statistiche di efficacia del vaccino.

Questo, a sua volta, mimetizza l'eventuale eccesso di mortalità in coloro che hanno avuto il vaccino, ad esempio a causa del potenziamento anticorpo-dipendente, perché tutti coloro che muoiono saranno ufficialmente "non completamente vaccinati".

Probabilmente lo faranno passare presto, prima che arrivi la stagione influenzale di questo inverno, quindi qualsiasi decesso per influenza può essere "morti da covid non vaccinate".

E per chiunque là fuori sia stato doppiamente colpito pensando di riacquistare la propria vita, ci dispiace, ma vi abbiamo avvertito che questo sarebbe accaduto.

Nessun commento:

Posta un commento