L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 8 ottobre 2021

Un oggetto non identificato ferisce 15 marinai di un sottomarino nucleare

Cina, sottomarino nucleare Usa colpisce oggetto non identificato

08 ottobre 2021 | 07.31

In fase di emersione nelle acque del mare della Cina meridionale: 15 feriti

Immagine di repertorio (Fotogramma /Ipa)

Quindici marinai americani sono rimasti lievemente feriti dopo che il sottomarino nucleare a bordo del quale si trovavano ha colpito "un oggetto non identificato" in fase di emersione nelle acque del mare della Cina meridionale. Secondo quanto riferito da fonti americane, la collisione del USS Connecticut è avvenuta sabato scorso e non è al momento chiaro quale sia l'oggetto coinvolto, tutto nel pieno delle tensioni intorno a Taiwan, dove da giorni si susseguono decine di incursioni di caccia cinesi nello spazio aereo dell'isola.

Un portavoce della Marina americana ha reso noto che il sottomarino è adesso in navigazione verso il territorio americano di Guam, nel Pacifico, e ha assicurato: "L'impianto di propulsione nucleare dell'USS Connecticut e le strutture non sono stati coinvolti e restano pienamente operativi". La valutazione complessiva dei danni deve ancora essere valutata. Il mare della Cina meridionale è al centro di una contesa tra Pechino ed i Paesi vicini, Filippine, Brunei, Malaysia, Taiwan e Vietnam.

Nessun commento:

Posta un commento