L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 18 dicembre 2021

Contro corrente - e sette - La Banca d'Inghilterra alza i tassi d'interessi e si unisce alla Nuova Zelanda che a fine novembre nel giro di poco tempo ha rialzato per la seconda volta i tassi d'interesse. E' in compagnia del Canada , Norvegia, Islanda, Ungheria, Russia , banche centrali che hanno aumentano i tassi d'interessi, + 22 paesi emergenti tra cui Brasile, Corea del Sud, Uruguay. e zumpapà e zumpapà

La Bank of England sorprende il mercato e alza i tassi

Pubblicato il 16/12/2021
Ultima modifica il 16/12/2021 alle ore 13:21TELEBORSA


La Bank of England (BoE) ha alzato il tasso di riferimento dal minimo storico dello 0,10% allo 0,25%. La decisione è arrivata con un voto 8 a 1 e ha sorpreso il mercato, che si aspettava tassi ancora invariati. La banca centrale del Regno Unito ha quindi seguito l'impronta hawkish della Federal Reserve, che ieri sera ha annunciato il raddoppio del ritmo del tapering a partire da gennaio. Si tratta del secondo annuncio che sorprende gli analisti, i quali non si aspettavano nemmeno la decisione di novembre di tassi invariati. Il Monetary Policy Committee (MPC) ha votato all'unanimità per mantenere gli acquisti di obbligazioni aziendali a 20 miliardi e lo stock di acquisti di titoli di stato britannici a 875 miliardi di sterline, con il quantitative easing complessivo invariato a 875 miliardi di sterline.

L'inflazione britannica è salita dal +3,1% di settembre al +5,1% di novembre, su base annuale. La banca centrale prevede che l'inflazione rimarrà intorno al 5% per la maggior parte del periodo invernale e raggiungerà un picco intorno al 6% nell'aprile 2022, con tale ulteriore aumento dovuto principalmente all'impatto ritardato sulle bollette degli sviluppi dei prezzi all'ingrosso del gas. L'inflazione dovrebbe poi ridursi nella seconda metà del prossimo anno.

Nella riunione di novembre il Comitato aveva ritenuto che sarebbe stato necessario nei prossimi mesi aumentare i tassi al fine di riportare l'inflazione in modo sostenibile all'obiettivo del 2%. "I recenti sviluppi economici suggeriscono che queste condizioni sono state soddisfatte - sottolineano i banchieri centrali - Le condizioni del mercato del lavoro sono tese e hanno continuato a stringersi, e vi sono alcuni segnali di una maggiore persistenza delle pressioni sui prezzi e sui costi interni".

Un passaggio importante del comunicato della BoE è quello dove viene sottolineato che l'impatto economico della nuova variante Omicron potrebbe, in alcuni scenari, aumentare ulteriormente le pressioni inflazionistiche. "Il mantenimento dell'attuale orientamento di politica monetaria quando l'inflazione è sostanzialmente al di sopra dell'obiettivo del 2% e l'output gap sembra essere chiuso potrebbe causare un ulteriore aumento delle aspettative di inflazione a medio termine", si legge.

Nessun commento:

Posta un commento