L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 12 dicembre 2021

I Ceo, i dirigenti aziendali scaricano sulle proprie società le azioni personali in maniera impressionante e velocissimamente. Il Casinò di Wall Street sta implodendo

 Ponzi? Gli addetti ai lavori scaricano le azioni nelle proprie società a un ritmo record

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
SABATO, DIC 11, 2021 - 12:00

I CEO e gli addetti ai lavori aziendali stanno scaricando le azioni a un ritmo molto più veloce di quanto abbiamo visto negli ultimi anni, e la svolta è che stanno aumentando le vendite mentre le loro società si impegnano in riacquisti di azioni record.

A novembre, gli addetti ai lavori hanno scaricato un collettivo di $ 15,59 miliardi - un record di tutti i tempi ...

Quarantotto alti dirigenti hanno smaltito più di $ 200 milioni ciascuno in vendite di azioni quest'anno, circa quattro volte la media rispetto agli insider dal 2016 al 2020, secondo un nuovo rapporto via WSJ, citando i dati della società di ricerca InsiderScore.

Lo tsunami dell'insider selling è composto dai co-fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin, dal miliardario dei cosmetici Ronald Lauder, dagli eredi della famiglia Walton di Walmart e da Mark Zuckerberg, amministratore delegato della casa madre di Facebook Meta Platforms Inc, tra gli altri. Molti di loro hanno accelerato drasticamente le vendite di azioni.

I dati di InsiderScore mostrano che gli insider aziendali hanno venduto uno sbalorditivo $ 63,5 miliardi di azioni fino a novembre, un salto del 50% rispetto a tutto il 2020. La vendita arriva mentre i principali indici azionari si aggirano vicino a livelli record e i riacquisti di azioni continuano a velocità vertiginosa. La maggior parte del dumping interno è stato nel settore tecnologico, pari a $ 41 miliardi di vendite.

"Quello che stai vedendo è senza precedenti" negli ultimi anni, ha detto Daniel Taylor, professore di contabilità presso la Wharton School dell'Università della Pennsylvania che monitora i dirigenti aziendali. Ha detto che il 2021 assomiglia a un'ondata di vendite vista quasi due decenni fa durante la bolla Dotcom.

Taylor ha detto che gli addetti ai lavori hanno un tempismo impeccabile per vendere top e acquistare bottom. Abbiamo delineato questo in una nota non molto tempo fa chiamata "Corporate Insiders With Impeccable Trading Records Send Clear Signal "Stock Market Is Rigged.""

Chi sta comprando?

L'ondata di insider selling arriva quando Goldman Sachs sottolinea che quest'anno è stata acquistata una quantità sbalorditiva di riacquisti di azioni, tra $ 885 e $ 925 miliardi. Ciò suggerisce che gli addetti ai lavori stanno scaricando azioni alle proprie società sui mercati secondari.

Se non fosse per i riacquisti di azioni, gli addetti ai lavori aziendali non sarebbero mai in grado di scaricare le loro azioni a valutazioni strabilianti. Come mostrato di seguito, il 40% dell'attuale mercato rialzista è interamente dovuto ai riacquisti.

In altre parole, gli insider aziendali avrebbero difficoltà a vendere in assenza di riacquisti di azioni a causa di problemi di liquidità. Ad esempio, il CEO di Tesla Elon Musk ha venduto oltre $ 10 miliardi di azioni nell'ultimo mese per coprire le tasse sulle opzioni esercitate, il che ha schiacciato il titolo del 18%. Prendi nota. Tesla non si impegna in un programma di riacquisto di azioni.

Lo schema simile a Ponzi in cui gli addetti ai lavori aziendali si stanno impegnando per aumentare i riacquisti di azioni in modo da poter vendere le loro azioni è una massiccia errata allocazione del capitale. Questo denaro avrebbe potuto essere utilizzato per innescare nuovi investimenti nella crescita futura, ma piuttosto il panico accumulato dalle élite finanziarie.

E mentre l'offerta di riacquisto ha aiutato i dirigenti aziendali a scaricare le loro azioni, Goldman è stato pronto a mettere in guardia, "La finestra aperta di riacquisto per il 2021 termina il 10 dicembre ."

Per gli investitori che scommettono su prezzi azionari più elevati, la domanda è: cosa succede se i "riacquisti di azioni" si invertono?

Nessun commento:

Posta un commento