L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 10 dicembre 2021

Nessuna correlazione e niente complottismi per favore

Esplosione di nuove condizioni cardiache liquidate come "disturbo da stress post pandemia"

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
GIOVEDÌ 9 DICEMBRE 2021 - 03:25

Scritto da Paul Joseph Watson via Summit News,

Gli esperti nel Regno Unito affermano che un'esplosione di nuove malattie cardiache nei pazienti più giovani può essere spiegata da una nuova condizione chiamata "disturbo da stress post-pandemia".

Sì, davvero.

Un rapporto del London Evening Standard cita il chirurgo vascolare senior Tahir Hussain, che lavora in un ospedale NHS a Londra.

"Ho visto un grande aumento delle condizioni vascolari trombotiche nella mia pratica", ha detto Hussain.

"I pazienti molto più giovani vengono ricoverati e richiedono un intervento chirurgico e medico rispetto a prima della pandemia".

Hussain ha detto che i casi sono "un risultato diretto dell'aumento dei livelli di stress e ansia causati dagli effetti della PPSD (disturbo da stress post-pandemia)".

Ha anche detto che le persone che muoiono a casa "per condizioni come l'embolia polmonare e l'infarto del miocardio" erano dovute all'autoisolamento e non alla ricerca delle cure mediche di cui avevano bisogno.

La spiegazione di Hussain è stata ripresa dall'ex terapeuta psicologico senior del NHS Mark Rayner, che ha affermato che ben 300.000 disturbi cardiaci potrebbero essere dovuti a "disturbo da stress post-pandemia".

"Tutti hanno sentito parlare di PTSD, ma abbiamo davvero urgente bisogno di mettere la testa intorno alla PPSD", ha detto Rayner, aggiungendo che "La pandemia e i conseguenti blocchi che ha portato hanno avuto un effetto enorme sulla salute mentale dell'intera nazione".

Alcune persone hanno espresso scetticismo sul fatto che l'improvviso aumento dei problemi cardiaci tra i giovani sia dovuto esclusivamente allo stress da lockdown (il Regno Unito non è stato sottoposto ad alcuna forma di blocco per quasi 6 mesi).

"Non importa il mio ultimo tweet!" ha commentato Candace Owens.

"Ho appena appreso che l'improvviso aumento delle malattie cardiache è probabilmente dovuto a ** controlli Big Pharma note ** Disturbo da stress post-pandemia. Niente da vedere qui!"

Nel suo precedente tweet, aveva chiesto: "Sono io o molti giovani atleti sani stanno improvvisamente cadendo morti quest'anno?"

*  *  *

https://www.zerohedge.com/covid-19/explosion-new-heart-conditions-dismissed-post-pandemic-stress-disorder?utm_source=&utm_medium=email&utm_campaign=334

Nessun commento:

Posta un commento