L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 16 gennaio 2022

I governanti più che alla salute pensano solo ad incutere Paura&terrore per il nuovo metodo di governo

Spagna: 83% dei contagiati sono vaccinati
Maurizio Blondet 16 Gennaio 2022

I dati spagnoli rilasciati dal Centro de Coordinación de Alertas y Emergencias Sanitarias (CCAES), organo sotto la direzione del Ministero della Salute. Calcolando i totali ne risulta:
CONTAGI TRA VACCINATI: 892.223 (83%)
CONTAGI TRA NON VACCINATI: 179.846 (17%)
OSPEDALIZZAZIONI VACCINATI: 17.757 (77%)
OSPEDALIZZAZIONI NON VACCINATI: 5.424 (23%)
TERAPIE INTENSIVE VACCINATI: 1.986 (70%)
TERAPIE INTENSIVE NON VACCINATI: 870 (30%)
DECESSI VACCINATI: 1.731 (79%)
DECESSI NON VACCINATI: 471 (21%)


credete ancora agli articoletti di Open? (Io sì, ed anche alla Ronzulli)



Anche Israele si ribella

Wow, il più grande ospedale di Israele attacca direttamente il Ministero della Salute dal sito ufficiale!

Traduzione dei punti principali:

Omicron rappresenta un rischio minimo

Nessun paziente Covid in terapia intensiva sotto ossigeno


La maggior parte dei “ricoveri Covid” non sono dovuti a Covid

Test di massa e quarantene sono folli


Ha ragione Montaigner: Voi novax salverete l’umanità

Dalle ore 15 alle ore 18, a Milano in piazza XXV Aprile, si è svolta infatti una importante manifestazione organizzata da “Per l’Italia” con Paragone-Italexit. Per la difesa dei diritti Costituzionali e contro la gestione dell’emergenza sanitaria del governo, e il Green Pass. Presenti diversi ospiti che sono intervenuti sul palco, tra questi l’ex pilota Marco Melandri e il dottor Donzelli. L’ospite più atteso è stato senz’ombra di dubbio il Premio Nobel Luc Montagnier. Di seguito la trascrizione del discorso:
Il discorso di Luc Montagnier

Ci sono delle immagini, straordinarie anche per me, di piccoli batteri anche a livello intestinale, che sono pieni di virus. E questo è un combattimento tra i batteri e il virus, che vanno sconfitti anche con l’alimentazione corretta e l’igiene. Non è soltanto il vaccino a curare, ma la combinazione di cure che eliminerà questa malattia. C’è stato un’enorme errore strategico, è stato sintetizzato qualcosa e isolato, un enorme errore di strategia. Contrariamente a quanto era stato detto all’inizio, questi vaccini non proteggono assolutamente, e questo sta venendo fuori piano piano. Questo è riconosciuto a livello scientifico da tutti oggi. Non sono soltanto gli esperimenti scientifici a dirlo, ma anche tutti i malati sui quali sono stati analizzati gli effetti a provarlo. Invece, di proteggere com’era stato detto, può addirittura favorire altre infezioni. La proteina che è stata utilizzata nei vaccini per questo virus è in realtà tossica, è un veleno. Il vaccino non è nato per uccidere, ma per proteggere e ci sono stati tanti morti, anche giovani sportivi che hanno problemi importanti, per colpa di questo vaccino. È un crimine assoluto dare oggi questi vaccini a dei bambini.

“Fermiamo la vaccinazione di massa”

Può causare anche malattie nervose al cervello, molto gravi. A causa di effetti a lungo termine di questo vaccino, ci sono tantissime persone che stanno morendo. Patologie neurologiche possono verificarsi anche a partire dalla prima dose, e non solo dalla seconda. Ancora oggi, nessuno può prevedere quante di queste persone che sono state vaccinate ora, avranno in futuro dei problemi neurologici importanti. Chiedo a tutti i miei colleghi di fermare assolutamente la vaccinazione con questo tipo di vaccino. I medici oggi sono perfettamente informati di quello che sto dicendo, e dunque dovrebbero intervenire subito perché ne va di mezzo il futuro dell’umanità. Tanti paesi si sono dimenticati delle cure, non esiste soltanto il vaccino, esistono dei farmaci che non sono stati utilizzati e che funzionano benissimo, come gli antibiotici.

“I non vaccinati salveranno l’umanità”

Dipende da voi, soprattutto dai non vaccinati che un domani potranno salvare l’umanità. Solo i non vaccinati, potranno salvare i vaccinati. Vaccinati che dovranno, in ogni caso, interpellare i centri medici per essere salvati. Bisogna evitare di ascoltare e di dare voce a chi non ha titolo di poterlo fare e lasciare parlare la scienza. Ripeto: sono i non vaccinati che potranno salvare l’umanità.

All’inizio le grandi multinazionali farmaceutiche erano molto interessate ai vaccini per una questione economica. Questo adesso li ha sorpassati e dobbiamo tornare al rispetto della verità scientifica. Bisogna seguire attentamente l’evolversi della situazione clinica, soprattutto dei vaccinati con 1, 2 o 3 dosi, perché ci sono studi scientifici che riguardano proprio gravi patologie al cervello. E bisogna sopprimere quella nebbia che si è abbattuta sulle notizie scientifiche. È importante che la medicina e la verità scientifica appaiano precise nei media e nel mainstream.

“La ricerca scientifica non si ferma”

Soprattutto per le persone che hanno altre patologie, come il cancro ad esempio, è molto importante che non vengano vaccinate, perché c’è un alluminio che entra nelle cellule ed è super cancerogeno ancora di più e quindi invece di curare i malati li fanno morire ancora prima. La ricerca continua, e anche io con tutta la mia équipe continuo a fare ricerche su questo virus. La ricerca non si ferma, non siamo ancora arrivati al dunque.

L’uomo vincerà se si concentra sulla legge della natura e solo su quella. Ogni cittadino è libero e deve seguire anche le idee politiche, approfittate delle prossime elezioni per esprimere il vostro parere.

Cosa direi a un giovane oggi? Dovete assolutamente agire, ognuno di voi, e trovare la verità nascosta dietro le menzogne. Viva la libertà”.

Queste le parole di Luc Montagnier nella lunga giornata di Milano.

Come il Corriere della Sera ha dato la notizia:

di Stefano Montefiori

La parabola del professore che isolò il virus dell’Hiv. Oggi gira l’Europa con l’assistente-compagna Suzanne ed è da anni un paria nella comunità scientifica internazionale

Nessun commento:

Posta un commento