L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 29 gennaio 2022

Obbligo di un vaccino che non ti vaccina ti fa ammalare e ti manda all'ospedale è un insulto a qualsiasi logica. È un'accanimento diabolico

Canada: come i camionisti conducono la lotta

Lascia senza fiato il Convoglio della Libertà dei camionisti canadesi diretti a Ottawa per la protesta contro la VACClNAZlONE obbligatoria il 29 gennaio. La gente gli porta cibo e regali e  lancia fuochi d’artificio al passaggio  del convoglio..

Riportiamo le ultime notizie , che mostrano con quanta organizzazione, determinazione e aiuto dalla gente  i  camionisti conducono la lotta:

 Gli organizzatori del “ Freedom Convoy ” hanno “ricevuto conferma che GoFundMe ha rilasciato il nostro primo lotto di fondi” in seguito ai rapporti di giovedì, la piattaforma di raccolta  fondi  ha bloccato l’accesso al denaro.

Internet era in subbuglio ieri quando GoFundMe ha bloccato l’accesso ai fondi che avrebbero aiutato a sostenere il convoglio di almeno 50.000 camionisti diretti a Ottawa, la capitale del Canada, sabato. Le donazioni servono  per  essere distribuite ai camionisti che hanno partecipato alla manifestazione, pagando il carburante, il cibo e l’hotel. GoFundMe voleva maggiori chiarimenti dal gruppo su come sarebbero stati spesi i soldi.

In Canada il governo e i media aziendali minimizzano il movimento di  rivolta che continua a prendere piede.

I camionisti sono in armi per i mandati dei vaccini iniziati il ​​15 gennaio e che hanno richiesto ai camionisti non vaccinati che tornavano in Canada di essere testati e messi in quarantena per una settimana. Gli Stati Uniti hanno adottato una politica simile il 22 gennaio. Questi due mandati hanno immediatamente tolto dalla strada il 20% dei 160.000 camionisti transfrontalieri americani e canadesi a causa della non conformità in entrambi i paesi.

Giovedì, il movimento ha attirato  l’uomo più ricco del mondo, Elon Musk, che ha twittato di sostenere i camionisti – con i suoi 71,8 milioni di follower.

Ecco l’aggiornamento completo di uno degli organizzatori del Freedom Rally, che ha affermato che il primo lotto di oltre 6,8 milioni di CAD è stato rilasciato.

Abbiamo delle ottime notizie da condividere con tutti voi! Abbiamo ricevuto conferma che GoFundMe ha rilasciato il nostro primo lotto di fondi e sta avviando il nostro primo trasferimento …

Purtroppo, i media  hanno ritenuto necessario pubblicare articoli di notizie che implicavano che GoFundMe avesse congelato i nostri fondi per una serie di motivi scandalosi. In realtà, la sospensione temporanea era dovuta alle normative bancarie internazionali che dettano molte delle politiche di GoFundMe. È prassi comune con GoFundMe condurre questo tipo di due diligence per garantire che i fondi siano legittimi.

Nel nostro caso, a causa delle enormi donazioni che abbiamo ricevuto – attualmente siamo l’ottava campagna in più rapida crescita nella loro storia  –  i continui tentativi da parte del potere di contrassegnare la nostra campagna come illegittima hanno esacerbato il già complesso processo. È stato fantastico lavorare con il team di GoFundMe e apprezziamo molto il loro supporto.

Il rilascio di questo primo lotto di fondi ci consentirà di iniziare a elaborare  le rimesse per i conducenti che hanno bisogno del nostro supporto. Inizialmente, ci sarà un collo di bottiglia a causa dell’elevato numero di richieste che dobbiamo elaborare e dei tempi di elaborazione dei pagamenti [….]

Ricordiamo che questi fondi aiuteranno in primo luogo i conducenti di tutti i TIR  e i veicoli di supporto diretto come camion pilota e/o camion meccanici nei convogli diretti a Ottawa. Le registrazioni devono essere state ricevute e firmate dai Capitani di Strada. Anche questi moduli devono essere compilati esattamente secondo le istruzioni del modulo di registrazione, altrimenti non verranno elaborati. Tieni presente che tutti gli invii non sono garantiti, poiché ciò dipende da quante registrazioni vengono ricevute e da quanto viene donato attraverso la campagna GoFundMe.

Abbiamo un team straordinario dietro le quinte composto da avvocati, contabili e contabili che lavorano duramente per garantire che le persone vengano risarcite. Ci vorrà un po’ di tempo e chiediamo la tua pazienza mentre il team esamina e convalida il numero schiacciante di invii da parte dei partecipanti.

Ancora una volta, grazie a tutti per la loro gentilezza, pazienza e supporto mentre risolviamo questo problema. Ognuno di voi sta giocando un ruolo nell’unificare i canadesi in tutto il paese e mostrare al mondo che non c’è solo speranza per il Canada, ma per il mondo intero.

… e chissà, i camionisti potrebbero essere in grado di fermare Ottawa a partire da sabato. Nel frattempo, il presidente Justin Trudeau è in isolamento dopo una possibile esposizione al COVID.

* * *

Trudeau ha bollato i rivoltosi dei TIR come un mix di razzista, misogino, pericoloso o “democrazia dannosa”.  Per contro  Elon Musk – dopo aver twittato in precedenza il suo sostegno ai camionisti canadesi   e  alla loro lotta  contro i mandati sui vaccini…

… dicendo ai suoi 71,1 milioni di follower su Twitter che: “Se spaventi abbastanza le persone, chiederanno la rimozione della libertà. Questa è la strada verso la tirannia”, e ha aggiunto che il modo in cui reagire è “votarli fuori”.

musk-canada

* * *

L’enorme convoglio di camionisti canadesi si sta avvicinando alla capitale Ottawa per protestare contro i mandati del vaccino transfrontaliero COVID-19 che colpiscono gravemente l’industria degli autotrasporti.

Alti funzionari governativi, grandi aziende tecnologiche e media mainstream stanno minimizzando la protesta, soprannominata il ” Freedom Convoy ” che è iniziato a Vancouver domenica e dovrebbe raggiungere Ottawa, la capitale del Canada, sabato.

Il primo ministro Justin Trudeau ha definito la protesta ei suoi sostenitori una “piccola minoranza marginale” con “punti di vista inaccettabili”. 

“La piccola minoranza marginale di persone che si stanno dirigendo verso Ottawa ha opinioni inaccettabili che stanno esprimendo, non rappresentano le opinioni dei canadesi  che sanno che seguire la scienza e farsi vaccinare per proteggere sé  e  gli  altri è il modo migliore per continuare a garantire le nostre libertà, diritti e valori “, ha detto Trudeau ai giornalisti mercoledì. 

Il presidente ha chiamato chiunque non sia stato vaccinato come estremista razzista ed estremista misogino (sic). 

Nel frattempo, le grandi aziende tecnologiche stanno prendendo di mira il movimento per limitare la loro mobilità prima di raggiungere Ottawa.

GoFundMe ha bloccato un  account collegato al gruppo che ha organizzato  la protesta. La pagina GoFundMe ha raccolto 6 milioni di dollari canadesi giovedì mattina da 76.000 persone. “Chiediamo prima donazioni per aiutare con i costi del carburante e, si spera, cibo e alloggio per alleviare le pressioni di questo arduo compito”, afferma la pagina di GoFundMe.

Ma la portavoce di GoFundMe Rachel Hollis ha scatenato un contraccolpo significativo dopo che la società tecnologica ha congelato le distribuzioni del fondo dopo aver chiesto agli organizzatori di mostrare la documentazione “su come i fondi saranno distribuiti correttamente”.

Ha senso il motivo per cui Trudeau, la grande tecnologia e i media aziendali stanno minimizzando e limitando la mobilità del gruppo, questo perché il movimento è enorme, ovunque tra 10.000 e 50.000 camionisti canadesi. Il convoglio potrebbe facilmente chiudere Ottawa questo fine settimana.

Nessun commento:

Posta un commento