L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 9 marzo 2022

Toh il bene rappresentato anche dall'Italia fa il piccolo alchimista nei laboratori ucraini, crea e sparge virus?

PECHINO INVITA GLI USA A RIVELARE DETTAGLI SUI LABORATORI BIOLOGICI IN UCRAINA
Maurizio Blondet 8 Marzo 2022

Oggi il ministero degli Esteri cinese ha esortato tutte le parti a garantire la sicurezza dei 26 laboratori biologici in Ucraina e ha chiesto agli Stati Uniti di rivelare tutti i dettagli relativi ad essi.
Il portavoce Zhao Lijian ha fatto queste osservazioni dopo che il ministero della Difesa russo domenica ha affermato che ci sono prove di un programma biologico militare finanziato dagli Stati Uniti sviluppato in Ucraina. (Fonte: CGTN, China Global Television Network (https://news.cgtn.com/news/2022-03-08/China-urges-U-S-to-disclose-details-about-biolabs-in-Ukraine-18eA7VpwQRG/index.html))

Ecco i documenti che l’Ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina ha ripulito dai laboratori di “riduzione delle minacce biologiche” (link)

“Le spese del Dipartimento della Difesa, così come elencate per alcuni laboratori ucraini, sono riportate di seguito:

Laboratorio diagnostico di Dnipropetrovsk (1.935.557 dollari)

Laboratorio diagnostico veterinario regionale statale di Dnipropetrovsk (1.810.547 USD)

Laboratorio diagnostico di Kharkiv (USD 1.638.375)

Laboratorio regionale di diagnostica veterinaria di Luhansk (USD 1.746.312)

Laboratorio diagnostico di Leopoli (USD $1,927,158)

Laboratorio Regionale Diagnostico Veterinario di Leopoli ($1,734,971)

Vinnytsia Oblast Laboratory Center (USD 1,504,840)

Centro di laboratorio della regione di Zakarpartska (1.920.432 USD)

Istituto di Medicina Veterinaria dell’Accademia Nazionale delle Scienze Agrarie (USD 2.109.375,23) https://beckernews.com/here-are-the-documents-the-u-s-embassy-in-ukraine-scrubbed-on-biological-threat-reduction-labs-44315/

Here are the Documents the U.S. Embassy in Ukraine Scrubbed on ‘Biological Threat Reduction’ Labs
“The Pentagon built two biowarfare labs and they have been developing pathogens there in Kyiv and in Odessa. And now they are concerned that they may lose control over these labs”…


(da Rossella Fidanza) – In diretta violazione della Convenzione delle Nazioni Unite, l’esercito degli Stati Uniti ha preso l’abitudine di produrre virus, batteri e tossine mortali nei laboratori di armi biologiche dislocati in tutto il mondo. E si scopre che alcuni di loro si trovano in Ucraina.

Secondo quanto riferito, il Pentagono controlla i laboratori di armi biologiche in circa 25 paesi diversi, inclusa l’Ucraina. Gli altri si trovano in Georgia (il paese), Iraq, Giordania, Afghanistan, Pakistan, Azerbaigian, Laos, Thailandia, Vietnam, Cambogia, Malesia, Filippine, Kenya, Uganda, Tanzania, Camerun, Senegal, Guinea, Sierra Leone, Liberia , Sudafrica e Costa d’Avorio.

Tutti questi bio-laboratori statunitensi esistono grazie a un programma militare da 2,1 miliardi di dollari gestito dalla Defense Threat Reduction Agency (DTRA). Il programma stesso è chiamato Cooperative Biological Engagement Program (CBEP).

Nell’ex Unione Sovietica, l’Ucraina, il Pentagono finanzia 11 scioccanti bio-laboratori attraverso l’Agenzia per la riduzione delle minacce (DTRA) del Dipartimento della Difesa (DoD). Contrariamente a quanto suggerisce il nome, il DTRA non riduce le minacce; ne crea di più finanziando nuovi bio-laboratori.

“L’Ucraina non ha alcun controllo sui bio-laboratori militari sul proprio territorio”, riporta il blog Exploring Real History .

“Secondo l’accordo del 2005 tra il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e il Ministero della Salute dell’Ucraina, al governo ucraino è vietato divulgare pubblicamente informazioni sensibili sul programma statunitense e l’Ucraina è obbligata a trasferire al Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DoD) agenti patogeni pericolosi per la ricerca biologica”. https://www.naturalnews.com/2022-03-02-pentagon-bioweapons-labs-ukraine-gain-function-plandemic.html


Il Ministero della Difesa russo ha confermato che le armi biologiche sono state sviluppate in Ucraina. Mosca ha ricevuto documenti dai dipendenti dei laboratori biologici ucraini che confermavano che i componenti delle armi biologiche venivano sviluppati in Ucraina, in prossimità del territorio russo. Lo ha affermato ai giornalisti il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa russo, il maggiore generale Igor Konashenkov.
“Nel corso di un’operazione militare speciale, sono stati scoperti i fatti di una pulizia di emergenza da parte del regime di Kiev delle tracce di un programma biologico militare in corso in Ucraina, finanziato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti”, ha affermato. Secondo i militari, dopo l’inizio dell’operazione speciale, “il Pentagono aveva seri timori” che il mondo venisse a conoscenza della conduzione di esperimenti biologici segreti sul territorio dell’Ucraina. Per nascondere la violazione da parte di Washington e Kiev del primo articolo della Convenzione delle Nazioni Unite sulla proibizione delle armi batteriologiche (biologiche) e tossiche, il ministero della Salute ucraino ha inviato un’istruzione a tutti i biolaboratori per eliminare urgentemente gli stock di agenti patogeni pericolosi, ha aggiunto il dipartimento . “Abbiamo ricevuto documentazione dai dipendenti dei laboratori biologici ucraini sulla distruzione di emergenza di agenti patogeni particolarmente pericolosi il 24 febbraio – gli agenti causali di peste, antrace, tularemia, colera e altre malattie mortali”, ha detto Konashenkov. https://ria.ru/20220306/biooruzhie-1776951830.html

Nessun commento:

Posta un commento