L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 19 marzo 2022

Ufficialmente non ci sono militari stranieri che combattono insieme al governo nazista ucraino. La farsa continua, come non dare ragione alla Russia?

Militari USA uccisi in Ucraina?
Maurizio Blondet 18 Marzo 2022

ASB Military News (Telegram), 17 marzo
Durante l’offensiva su Marinka la roccaforte del 1° mech. battaglione della 54a brigata , molteplici armi della NATO sono state catturate tra cui radar NLAW, SMAW, AN / TPQ-48 e effetti personali di “istruttori” americani che hanno combattuto dalla parte dei battaglioni nazisti ucraini.
Una bandiera statunitense del Tennessee e altri oggetti sono stati trovati in uno zaino vicino ai resti dei militanti uccisi, secondo cui i militanti morti sono stati identificati come segue: Capitano Michael Hawker (Cpt. Michael Hawker), Tenente Logan Shrum (Lt. Logan S hrum) e il tenente Cruz Toblin (tenente Cruz Tomblin). Un altro americano è stato ucciso pochi istanti fa durante l’offensiva russa su Chernigov.
La smentita americana: c’erano, ma nel 2018…


di Sean Spoonts21 ore fa


La Guardia Nazionale afferma che i rapporti del media statale russo Pravda (che in Russia si traduce come “Verità”) secondo cui due membri della Guardia Nazionale del Tennessee sono stati uccisi in Ucraina sono “palesemente falsi”.

La Pravda ha pubblicato oggi una storia in cui affermava che tre “mercenari americani” sono stati uccisi quando le forze russe hanno attaccato la città di Marinka nella regione di Donetsk. Telegram della Milizia della Repubblica di Donetsk. Secondo Pravda,

“In uno zaino vicino ai resti di uno dei militanti è stata trovata una bandiera del Tennessee degli Stati Uniti, oltre ad altri oggetti che hanno permesso di definire il defunto come il capitano Michael Hawker, il tenente Logan Shrum e il tenente Cruz Toblin”,

Poche ore dopo, l’Ufficio per gli Affari Pubblici della Guardia Nazionale ha emesso un comunicato stampa definendo le loro affermazioni non solo false ma probabilmente un’invenzione deliberata: “La segnalazione della “Pravda” è palesemente falsa. I tre soldati identificati nell’ articolo sono membri attuali o precedenti della Guardia Nazionale del Tennessee”, secondo l’Office of the Tennessee Adjutant General. “Sono considerati, al sicuro e non, come affermare erroneamente titolo dell’articolo, mercenari americani il ucciso nella Repubblica popolare di Donetsk”.

La Guardia Nazionale che le affermazioni della Pravda sono state create su foto e storie tratte dai comunicati stampa del Dipartimento della Difesa riguardanti un dispiegamento 2018 del 278° reggimento di cavalleria corazzata della Guardia del Tennessee in Ucraina come parte del Multinational Training Group che ha accompagnatore le forze armate ucraine con l’addestramento.

Durante questo dispiegamento, circa 200 soldati si sono addestrati con i soldati ucraini presso il Centro di addestramento al combattimento di Yavoriv. Questa formazione ha lavorato allo sviluppo dei quadri di formazione dell’Ucraina, delle sue gamme e delle aree di formazione; i suoi requisiti di equipaggiamento e strumentazione e lavorare per creare un ambiente di addestramento operativo realistico per i soldati ucraini che arrivano al centro di addestramento.

Mosca ha informato l’Italia sulle armi biologiche americane in Ucraina


testo in italiano

Teatro di Mariupol: il false flag con strage di civili – che i nostri media bevevano avidamente, e che già tambureggiavano da due giorni – è stato un flop.

TgCom 24
Le autorità ucraine: “Nessun morto nell’attacco al teatro di Mariupol”
L’attacco contro la struttura avrebbe provocato solo un ferito. La temuta strage, dunque, non c’è stata, ma restano molti dubbi

Nessun commento:

Posta un commento