L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 13 aprile 2022

"La migliore strategia di guerra è quella di prendere la terra del nemico intero e intatto; scoppiare e distruggerlo non va bene. Allo stesso modo è meglio catturare l'intero esercito che decimarlo".


Promemoria fondamentali
Strategika51 11/04/2022

Sun Tzu ha detto:

"Quando attacchi, ottieni una rapida vittoria per paura che le armi e le case si attenuino. L'assedio di una città ti indebolirà
Ancora una volta, se la campagna viene prolungata, le risorse dello stato saranno esaurite.
Quando le tue armi e i tuoi uomini si saranno attenuati, quando le tue forze si esauriranno e quando il tuo tesoro sarà vuoto, altri leader appariranno improvvisamente per approfittare del tuo stato.
In questa situazione, nessun uomo, nemmeno il più saggio, sarà in grado di prevenire le conseguenze che ne devono derivare.
Quindi, mentre abbiamo sentito parlare di stupida fretta in guerra, dobbiamo ancora vedere un'operazione intelligente che è stata estesa.
In nessun modo una guerra prolungata avvantaggia un paese.
Coloro che possiedono i veri principi dell'arte militare non lo fanno due volte. Dalla prima campagna, tutto è finito. Se alcuni non sono in grado di comprendere i mali inerenti al prolungato impiego delle truppe, sono anche incapaci di comprendere i percorsi vantaggiosi della velocità.

Sun Tzu ha detto anche:

"Tratta bene i prigionieri".

Dice anche:

"La migliore strategia di guerra è quella di prendere la terra del nemico intero e intatto; scoppiare e distruggerlo non va bene. Allo stesso modo è meglio catturare l'intero esercito che decimarlo".

E inoltre:

"La più alta forma di comando è attaccare la strategia del nemico; il prossimo è impedire il collegamento tra le forze nemiche; l'ultimo è combattere contro l'esercito nemico sul terreno e la cosa peggiore da fare è assediare le città fortificate".

Nessun commento:

Posta un commento