L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 31 maggio 2022

Bisogna aver paura della Polonia e dei polacchi - 18 -

La Polonia ha donato all’Ucraina diciotto semoventi d’artiglieria Krab
-Maggio 30, 2022


Secondo media polacchi, il Governo di Varsavia avrebbe autorizzato il trasferimento di diciotto semovente d’artiglieria Krab a favore dell’Ucraina per contrastare l’aggressione russa.

Oltre i semoventi, la Polonia avrebbe provveduto ad addestrare un centinaio di artiglieri per familiarizzare con il sistema d’artiglieria.

Il Krab è un semovente prodotto in Polonia che fa ricorso ad un telaio sudcoreano del sistema d’artiglieria K9 Thunder ed alla torre del semovente britannico AS90M Braveheart.

A differenza del AS90 da 155/39 mm, il Krab adotta un obice/cannone da 155/52 mm asservito da un sistema di caricamento semiautomatico ed è in grado di tirare fino a 40 km di portata massima.

Inoltre, è presente sul cielo della torretta una mitragliatrice pesante calibro 12,7 mm destinata alla difesa ravvicinata del mezzo.

Il mezzo in assetto da combattimento pesa oltre 52 tonnellate ed è spinto da un motore turbodiesel MTU MT 881 Ka-500 V8 raffreddato ad acqua in grado di erogare 1.000 cv.

Il Krab è condotto da un equipaggio di cinque uomini e raggiunge una velocità massima di 60 km/h su strada ed un’autonomia di 400 km.

Come dotazione di proiettili il Krab trasporta 40 colpi da 155 mm, di cui venti di pronto impiego in torretta e gli altri stivati nel veicolo.

Il semovente d’artiglieria polacco è dotato di un sofisticato sistema di navigazione terrestre e collegamento topografico FiN 3110L che interagisce con un sistema GPS.

Inoltre, sul Krab è installato un sistema di controllo del fuoco TOPAZ basato sul computer di controllo della torretta, computer di puntamento e computer balistico del comandante.

A bordo del Krab sono presenti altresì il radar balistico MVRS-700 SCD ed il sistema di allerta e autoprotezione Obra-3 SSP-1.

Sin qui, la Polonia ha ordinato l’allestimento di 122 Krab per armare cinque Reggimenti d’artiglieria, ognuno con una dotazione di 24 esemplari, 2 veicoli posto comando e personale (WDsz) altri 9 veicoli di comando (WD) costruiti su un telaio cingolato , 6 veicoli per il trasporto e rifornimento delle munizioni (WA) basati sul telaio del autocarro 8×8 Jelcz 882.53 8×8 e un’officina mobile di riparazione di armamenti ed elettronica (WRUiE) installata su un autocarro Jelcz P662.

Foto Ministero della Difesa Nazionale Polacca

Nessun commento:

Posta un commento