L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 14 maggio 2022

"Il momento migliore per prepararsi a un incidente è prima dell'incidente. Il più grande incidente nella storia del mondo sta arrivando. La buona notizia è che il momento migliore per diventare ricchi è durante un incidente. La cattiva notizia è che il prossimo incidente sarà lungo".

Il più grande incidente della storia sta arrivando? Kiyosaki dice così...

DI TYLER DURDEN
VENERDÌ 13 MAGGIO 2022 - 14:43


Robert Kiyosaki ha recentemente twittato: "Il momento migliore per prepararsi a un incidente è prima dell'incidente. Il più grande incidente nella storia del mondo sta arrivando. La buona notizia è che il momento migliore per diventare ricchi è durante un incidente. La cattiva notizia è che il prossimo incidente sarà lungo".

Kiyosaki è solo iperbolico o gli investitori dovrebbero prepararsi al peggio?

È importante sottolineare che ho ricevuto il commento di Kiyosaki in un'e-mail che ho potuto scoprire di più semplicemente facendo clic sul link per ottenere un rapporto "gratuito".

Posso farti risparmiare tempo e future e-mail di spam, dicendoti che Kiyosaki avrà ragione.

Eventualmente.

Tuttavia, il problema, come sempre, è il "tempismo".

Come discusso in precedenza, andare a incassare troppo presto può essere dannoso per il tuo risultato finanziario come il crash stesso.

Negli ultimi dieci anni, ho incontrato numerose persone che "sono andate in contanti" nel 2008 prima del crollo. Si sentivano sicuri delle loro azioni in quel momento. Tuttavia, quella "fiducia" ha lasciato il posto a un "bias di conferma" dopo che il mercato ha toccato il fondo nel 2009. Sono rimasti convinti che il "mercato ribassista" non fosse ancora finito e hanno cercato informazioni di conferma.

Di conseguenza, sono rimasti in contanti. Il costo di "sedersi" su un anticipo di mercato è evidente.

Mentre il mercato si trasformava da "ribassista" a "rialzista", molte persone sono rimaste in contanti preoccupate di aver perso l'opportunità di entrare. Anche quando c'erano discreti pullback, la "paura di sbagliare" superava la necessità di investire capitale.


L'e-mail che ho ricevuto ha rilevato:

"Se un tale disastro potrebbe essere in divenire, i tuoi beni sono a rischio e questo richiede la tua attenzione immediata! E se credi che ora non sia il momento di proteggere te stesso e la tua famiglia, quando sarà?"

Iniziamo con quest'ultima frase.

Il più grande incidente della storia sta arrivando

Come ho detto, Kiyosaki ha ragione. Il più grande crollo nella storia del mondo sta arrivando, e sarà dovuto alla più potente forza finanziaria nei mercati finanziari – inversioni medie. Il grafico sottostante mostra la deviazione dell'indice S&P 500 corretto per l'inflazione (utilizzando i dati Shiller) dal suo trend di crescita esponenziale.

Si noti che il mercato è tornato o oltre il suo trend di crescita esponenziale in ogni caso, senza eccezioni.



(Di solito, quando si tracciano i prezzi del mercato azionario a lungo termine, si utilizza una scala di registro per ridurre al minimo l'impatto di grandi numeri nel complesso. Tuttavia, in questo caso, ciò non è appropriato in quanto esaminiamo le deviazioni storiche dal trend di crescita sottostante.)

È importante sottolineare che questa volta non è diverso. C'è sempre stata qualche "cosa nuova" che ha suscitato interesse speculativo. Negli ultimi 500 anni, ci sono state bolle speculative che coinvolgono di tutto, dai bulbi di tulipano alle ferrovie, dal settore immobiliare alla tecnologia, dai mercati emergenti (5 volte) alle automobili, alle materie prime e ai bitcoin.


Jeremy Grantham ha pubblicato il seguente grafico di 40 anni di bolle dei prezzi nei mercati. Durante la fase di inflazione, ogni periodo è stato razionalizzato come "questa volta è diverso".


Ancora una volta, ogni bolla finanziaria, indipendentemente dai driver sottostanti, aveva diverse cose in comune:
  1. Enormi quantità di interesse speculativo da parte degli investitori al dettaglio
  2. Una convinzione sincera "questa volta è stato diverso": e,
  3. Un finale tragico che ha devastato le fortune finanziarie.
Questa volta probabilmente non è diverso.

Il tempismo è tutto

Quindi, sì, un incidente sta arrivando.

Tuttavia, il problema è il "quando".

Un incidente potrebbe arrivare in qualsiasi momento, il mese prossimo, l'anno prossimo o un altro decennio.

Nel frattempo, come notato, sedersi in contanti o in qualche altra attività che sottoperforma enormemente l'inflazione o il mercato impedisce il progresso nel raggiungimento dei tuoi obiettivi finanziari.

In particolare, i crash richiedono un evento che cambia la psicologia degli investitori dalla "Paura di perdere" alla "Paura di essere dentro". Come notato in precedenza, è qui che l'attuale mancanza di liquidità diventa estremamente problematica.

Il mercato azionario è una funzione di acquirenti e venditori che accettano una transazione a un prezzo specifico. O meglio, "per ogni venditore, ci deve essere un acquirente".

Questo è un punto importante. Ogni transazione sul mercato richiede sia un acquirente che un venditore, con l'unico fattore di differenziazione che è al prezzo in cui si verifica la transazione. Quando la vendita inizia sul serio, gli acquirenti svaniranno e i prezzi scenderanno più in basso. Ecco perché la correzione nel marzo 2020 è stata così rapida. C'erano davvero persone disposte a comprare da venditori in preda al panico. Erano solo il 35% in meno rispetto al picco precedente.

Cosa potrebbe causare un tale cambiamento nella psicologia?

Nessuno lo sa. Tuttavia, storicamente parlando, gli arresti anomali sono sempre il risultato di pochi problemi.
  1. Un evento inaspettato, esogencoso che cambia le prospettive economiche (Crisi Geopolitica, Guerra, Pandemia)
  2. Un rapido aumento dei tassi di interesse.
  3. Un'improvvisa impennata dell'inflazione.
  4. Eventi legati al credito che incidono sul sistema finanziario (fallimenti, pignoramenti immobiliari, inadempienze)
  5. Evento monetario (crisi valutaria)
Quasi ogni crisi finanziaria nella storia si riduce in definitiva a uno di questi cinque fattori e principalmente a un evento legato al credito. È importante sottolineare che l'evento è sempre inaspettato. Questo è ciò che causa il rapido cambiamento del sentimento da "avidità" a "paura".

Prepararsi per l'incidente

Come investitori, non dovremmo mai scontare il "rischio" nell'ipotesi che qualche forza, come la Fed, lo abbia eliminato.

Ogni epoca di speculazione porta avanti una serie di teorie progettate per giustificare la speculazione, e gli slogan speculativi sono facilmente afferrabili. Il termine "nuova era" era lo slogan per il periodo 1927-1929. Eravamo in una nuova era in cui le vecchie leggi economiche erano sospese." – Dr. Benjamin Anderson – Economia e benessere pubblico

Quindi, sappiamo due cose con certezza:
  • Robert Kiosaki avrà ragione sul prossimo incidente; e
  • Non abbiamo idea di quando accadrà.
Fortunatamente, possiamo intraprendere determinate azioni per proteggere i portafogli da un crash senza sacrificare gli obiettivi finanziari. Tuttavia, tali azioni non sono "gratuite" di costo.

  1. Dimensionare correttamente le posizioni di portafoglio per mitigare il rischio di posizioni concentrate.
  2. Ribilanciamento del portafoglio alllocations
  3. Prendi profitti da posizioni estremamente ipercomprate ed estese.
  4. Vendi ritardatari
  5. Quando non sei sicuro di cosa fare, non fare nulla. Il contante è una grande copertura contro il rischio.
  6. Non ignorare il valore delle obbligazioni in un portafoglio.
  7. Cerca asset non correlati per mitigare il rischio.
Come notato, c'è un "costo". L'aggiunta di qualsiasi strategia a un portafoglio per mitigare o diversificare il rischio creerà una sottoperformance rispetto a un indice di riferimento interamente azionario.

Tuttavia, come investitori, il nostro compito non è quello di battere qualche indice di riferimento casuale, ma di assicurarci che i nostri investimenti soddisfino solo due obiettivi:
  1. Superare il tasso di inflazione
  2. Soddisfare il tasso di rendimento richiesto per raggiungere i nostri obiettivi finanziari a lungo termine.
Qualsiasi obiettivo che superi questi due obiettivi richiede un impegno di aumento del rischio e, in ultima analisi, aumenta le perdite.

Quindi, se hai paura del prossimo incidente, clicca qui per un RAPPORTO GRATUITO.

Ok, in realtà non ne ho uno.

Tuttavia, puoi certamente intraprendere alcune azioni oggi per mitigare il rischio di perdite catastrofiche domani.

Nessun commento:

Posta un commento