L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 11 maggio 2022

Lockdown inutili ma i politici non lo ammetteranno mai

Svezia Pandemia morti tra i più bassi in Europa - Il tutto evitando rigidi lockdown

DI TYLER DURDEN
LUNEDÌ 9 MAGGIO 2022 - 08:45

La Svezia ha registrato uno dei più bassi tassi di mortalità covid-19 in Europa, il tutto evitando rigidi blocchi che uccidono l'economia che hanno portato al caos economico in tutto il mondo, riferisce il Telegraph, citando nuovi dati dell'Organizzazione mondiale della sanità.



La Svezia, che è stata criticata nelle prime fasi della pandemia per aver resistito a un blocco obbligatorio, ha avuto meno morti pro capite di gran parte dell'Europa..

Nel 2020 e nel 2021, il paese ha avuto un tasso medio di mortalità in eccesso di 56 per 100.000 - rispetto a 109 nel Regno Unito, 111 in Spagna, 116 in Germania e 133 in Italia. -Telegrafo

Come osserva delicatamente il Telegraph, "Gli esperti hanno affermato che la differenza ha dimostrato che i blocchi rigorosi da soli non hanno determinato il successo nella lotta contro il Covid-19".



Allora, qual è il segreto della Svezia?

Il Telegraph suggerisce che cose come una minore obesità e una migliore salute generale hanno giocato un fattore - il che è certamente vero.

"La lezione della Svezia è quella di investire nella salute della popolazione e avere meno disuguaglianze", ha detto il professor Devi Sridhar, presidente della salute pubblica globale presso l'Università di Edimburgo.

Nel frattempo nel Regno Unito rigorosamente bloccato, "ci sono state troppe morti prevenibili", secondo il dottor Michael Head, ricercatore senior in salute globale presso l'Università di Southampton. "Entro la fine della pandemia, è probabile che il Regno Unito finirà probabilmente a metà classifica su varie metriche che misurano le prestazioni della pandemia, come l'eccesso di mortalità", ha aggiunto.

In effetti, circa il 68% dei decessi durante la pandemia proveniva da soli 10 paesi, tra cui Stati Uniti, Russia e India.

Ma Colin Angus, un modellista dell'Università di Sheffield che non è stato coinvolto nello studio, ha detto che la metodologia dell'OMS "sembra del tutto ragionevole", aggiungendo che le stime di morte in eccesso sono fondamentali per chiedere conto ai governi.

Le cifre sono state compilate da un panel composto da esperti internazionali che hanno lavorato sui dati per mesi, utilizzando una combinazione di informazioni nazionali e locali, nonché modelli statistici, per stimare i totali in cui i dati sono incompleti. -Telegrafo

Naturalmente, sappiamo da un po 'che esistono prove sufficienti per mettere in discussione l'efficacia dei lockdown.

Studio peer-reviewed "Non ha trovato prove" I blocchi sono stati efficaci nel fermare la diffusione del COVID

Statistico: i blocchi non funzionano perché costringono le persone a riunirsi in meno luoghi

Un altro studio dimostra, ancora una volta, che i blocchi non funzionano

Gli stati anti-lockdown hanno ottenuto risultati migliori di New York e California, secondo think tank

Sono stati i lockdown, non la pandemia a creare il caos

Ora immaginate che i politici ammettano di aver sbagliato mentre soffriamo di una sbornia inflazionistica.

Nessun commento:

Posta un commento