L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 28 maggio 2022

Sri Lanka, arriva il petrolio russo, un poco di sollievo per il paese in bancarotta dove manca di tutto

Lo Sri Lanka a corto di liquidità prende il petrolio dalla Russia mentre la crisi del carburante persiste
- 27 Maggio 2022
Lo Sri Lanka sta ricevendo petrolio greggio russo che utilizzerà per produrre carburante mentre la nazione in bancarotta deve affrontare una grave carenza di tutto, dalla benzina al diesel.

Il grado russo di Siberian Light sarà elaborato presso la raffineria di Ceylon Petroleum a Sapugaskanda, ha affermato il presidente Sumith Wijesinghe in un’intervista telefonica. L’unica raffineria del paese riceverà greggio oggi, consentendo il suo riavvio per la prima volta in oltre due mesi, secondo il suo ministro dell’energia e dell’energia in un precedente tweet.

Lo Sri Lanka è l’ultima nazione asiatica ad accettare il greggio russo dopo che l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca ha provocato condanne e sanzioni diffuse.

La raffineria di Sapugaskanda utilizza il greggio leggero siberiano, ha affermato Wijesinghe. È uno dei diversi gradi di greggio che la nostra raffineria può elaborare, insieme al Murban di Abu Dhabi e all’Iranian Light oil, ha affermato. Non è ancora chiaro come lo Sri Lanka pagherà la spedizione.

“La raffineria di Sapugaskanda inizierà le operazioni per la prima volta dal 20 marzo con un carico di greggio in scarico domani”, ha twittato il 27 maggio il ministro Kanchana Wijesekera. “La raffineria inizierà a produrre olio combustibile tra sei giorni”.

La nave Nissos Delos, che trasporta un carico di Siberian Light, si è spostata in un punto di ormeggio unico da dove può scaricare, dopo essere stata ancorata nelle vicinanze per un mese, secondo i dati di localizzazione della nave compilati da Bloomberg. È stato caricato nel porto di Novorossijsk nel Mar Nero il 29 marzo ed è noleggiato da un commerciante di nome Coral Energy.

Lo Sri Lanka ha affrontato la peggiore crisi finanziaria della storia indipendente del paese, con carenze di tutto, dal cibo al petrolio.

Le scorte di carburante sono così scarse che il governo ha detto ai cittadini di non fare la fila per la benzina alle stazioni di servizio.

Nessun commento:

Posta un commento