L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 20 giugno 2022

Abbaglia abbaglia Stoltenberg

Delirio bellicista come politica ufficiale

LA NATO DICHIARA: GUERRA IN UCRAINA FINO ALLA FINE ANCHE SE MANCHERANNO (a noi) ENERGIA E CIBO.

Il segretario generale della NATO Stoltenberg ha affermato che con le armi occidentali, l’Ucraina sarebbe in grado di riconquistare il Donbass. Cos’altro ha detto in un’intervista a Bild:

  • al vertice dell’alleanza Russia e Cina saranno dichiarate una minaccia alla sicurezza, “l’ascesa della Cina è una sfida ai nostri interessi”;
  • il mondo deve essere preparato per un conflitto prolungato che potrebbe andare avanti per “anni”;
  • ka NATO continuerà a fornire armi a Kiev;

“Non dobbiamo smettere di sostenere l’Ucraina, anche se i costi sono alti non solo per il supporto militare, ma anche per l’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari”;

“Non vediamo un alto livello di prontezza delle forze nucleari russe, tuttavia, il rombo della sciabola nucleare russa è pericoloso”.

GB: forgiare un esercito di sconfiggere la Russia in battaglia

ROMA, 19 GIU – Il nuovo capo dell’esercito britannico ha lanciato un appello alle sue truppe: bisogna essere pronti ad affrontare la rinnovata minaccia della Russia dopo l’invasione dell’Ucraina. Lo riporta la Bbc. In una lettera indirizzata a “tutti i gradi e ai dipendenti pubblici”, il generale Sir Patrick Sanders evidenzia la minaccia rappresentata da Mosca e osserva che è il primo capo di Stato Maggiore “dal 1941 ad assumere il comando dell’esercito all’ombra di una guerra terrestre in Europa che coinvolge una grande potenza continentale”.

“L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia sottolinea il nostro scopo principale – proteggere il Regno Unito ed essere pronti a combattere e vincere le guerre di terra – e rafforza l’esigenza di scoraggiare l’aggressione russa con la minaccia della forza”, afferma il generale Sanders. E aggiunge: “Il mondo è cambiato dal 24 febbraio e ora c’è l’imperativo categorico di forgiare un esercito in grado di combattere a fianco dei nostri alleati e di sconfiggere la Russia in battaglia”. (ANSA).

Il generale è malato mentale, lo ha detto lui stesso

Anno 2017 – Luigi Di Maio contro la Nato: “siamo pazzi a portare le truppe al confine con la Russia”

(video Twitter @giuseppelandi)

Video Player
00:00
01:28

“Siamo pazzi, diceva 5 anni fa della NATO. Ora  Di Maio condivide questa pazzia. Il delirio del: possiamo vincere la Russia in battaglia.

“I nostri governi vogliono ucciderci” (Ida Magli)

Prima tagliano il gas alle aziende, poi alle utenze private, infine vi ritroverete senza gas in caso e senza approvvigionamenti alimentari… Questa non è solo una guerra dell’occidente contro la Russia: è una guerra dell’occidente contro i suoi stessi popoli.

tagliano-gas

Nessun commento:

Posta un commento