L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 13 giugno 2022

L'atlantismo sotto scacco, una vera figura di M.

 13 giugno 2022

Media Tune Down Ucraina Isteria - Continua a stampare falsità

La guerra in Ucraina è scesa sotto le pieghe del New York Times e del Washington PostNon è l'unico segno che la rabbia della guerra "occidentale" e l'allegria che guida l'Ucraina sono finiti. Quando si scorre verso il basso, però, ci sono ancora titoli sull'Ucraina sulla prima pagina del NYT.

Uno è alla sua copertura "live" con il titolo attuale che dice:

Ucraina Aggiornamenti in diretta: le forze russe si spostano nel centro di Sievierodonetsk.

Quel "live update" è due settimane indietro rispetto alle vere notizie. Come riportato da Reuters il 31 maggio:

La Russia prende la maggior parte della città di Sievierodonetsk nell'Ucraina orientale.

KYIV, 31 maggio (Reuters) - L'Ucraina ha dichiarato martedì che la Russia ha preso il controllo della maggior parte della città industriale orientale di Sievierodonetsk, una terra desolata bombardata la cui cattura Mosca ha fatto l'obiettivo principale della sua invasione.

Alcuni analisti "occidentali" da allora avevano falsamente affermato che l'Ucraina aveva lanciato una controffensiva in città. Quel contrattacco in realtà non ha mai avuto luogo. Le forze che avrebbero dovuto lanciarlo furono bombardate a grumi prima che potessero partire.

L'aggiornamento live del NYT include anche questo titolo e rapporto:

Lettura continua: Media Tune Down Ukraine Hysteria - Continua a stampare falsità

Postato da b alle 12:28 UTC | Commenti (99)

Nessun commento:

Posta un commento