L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 1 agosto 2022

Ci sono feriti tra i serbi rinchiusi nei recinti, in Kossovo

2022-08-01


NOTIZIE
Il Kosovo ha attaccato i serbi cercando di bloccare il confine

I serbi sono attaccati dai radicali del Kosovo, ci sono feriti.

Poche ore fa sono iniziati gravi scontri con sparatorie al confine tra Serbia e Kosovo. Come risultato dell'attacco dal Kosovo, ci sono un certo numero di feriti tra i serbi che vivono nel nord del Kosovo. Non sono ancora stati raggiunti scontri su vasta scala, tuttavia, i cosiddetti volontari del Kosovo e le forze speciali del Kosovo sono stati armati di armi (non ci sono prove documentali di ciò entro l'ora corrente – ndr), che in precedenza era stata fornita dai paesi occidentali all'Ucraina.

È noto che ci sono diversi serbi feriti nel nord del Kosovo. I dettagli su questo argomento non sono ancora stati forniti, tuttavia, le fonti riferiscono che l'attacco ai serbi è stato mirato, anche se non si sa se si sia trattato di una provocazione o causata da un tentativo di organizzare il terrore contro quei serbi che hanno cercato di bloccare il confine con la Serbia.

Secondo l'ora corrente, ci sono diverse centinaia di residenti armati del Kosovo al confine con la Serbia, tra cui forze speciali del Kosovo, polizia, ecc., Il che indica una situazione estremamente tesa nella regione.

Ore prima degli scontri al confine tra Kosovo e Serbia, il leader serbo Vucic ha detto che intorno a mezzanotte il Kosovo si stava preparando per un attacco su larga scala alla Serbia, sottolineando che Belgrado era pronta a dare una risposta molto dura e vincere.

Nessun commento:

Posta un commento