L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 8 agosto 2022

Gli ebrei sionisti feccia feccia dell'umanità

Iran: difensori diritti umani sostengono crimini israeliani
 08/08/2022

Alaa Abdullah Riyad Qaddoum

Repubblica Islamica dell’Iran – Riferendosi alla recente aggressione israeliana contro i palestinesi a Gaza, il portavoce del ministero degli Esteri iraniano ha affermato che il sostegno dei difensori dei diritti umani ai crimini del regime sionista contro i palestinesi è deplorevole.

Nel suo account twitter, il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Nasser Kan’ani, ha scritto domenica che Alaa Abdullah Riyad Qaddoum, una bambina di cinque anni che viveva nel quartiere di Shuja’iyya a est di Gaza, è tra i bambini assassinati negli ultimi attacchi del regime di Israele contro Gaza.

È deplorevole che i falsi sostenitori dei diritti umani sostengano i crimini quotidiani del regime di occupazione di Israele contro i palestinesi nelle Terre Occupate con il pretesto di “diritti di difendersi”, ha aggiunto Kan’ani.

Nasser Kan’ani ha affermato che il silenzio della comunità internazionale e dei difensori dei diritti umani contro i crimini efferati dei sionisti nella Striscia di Gaza è deplorevole. Ancora più vergognoso è che il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti abbia enfatizzato il “pieno sostegno” al diritto di Israele di difendersi, ha aggiunto Nasser Kan’ani.

La Repubblica Islamica dell’Iran ha fermamente condannato l’ennesima feroce aggressione israeliana contro il popolo della Striscia di Gaza.

Nessun commento:

Posta un commento