L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 31 agosto 2022

Un'altra vittoria per Nicola Gratteri


Diventerà operativa da domani la nuova sede della Procura della Repubblica di Catanzaro

REDAZIONE Catanzaro, 29 Agosto 2022 • 17:50

Diventerà operativa da domani la nuova sede della Procura della Repubblica di Catanzaro

Un progetto fortemente voluto, sin dal suo insediamento, a maggio 2016, dal procuratore Nicola Gratteri.

Si stanno completando i lavori per trasferire gli uffici della Procura di Catanzaro nella nuova sede di piazza Stocco. Questa mattina gli operai sono al lavoro per predisporre i collegamenti dei terminali elettronici e per completare il trasferimento nelle stanze dei magistrati. Inoltre, in giornata è previsto il trasferimento delle sezioni ricezione atti, rapporti con il pubblico, sicp (iscrizione dei fascicoli nel registro elettronico).

Il progetto è stato subito condiviso dal presidente della Corte d’Appello Domenico Introcaso.

La struttura conserverà la bellezza del vecchio convento del ‘400 nel quale sorge e sarà eco compatibile: l’energia verrà assorbita dalle stesse pareti dell’edificio che avranno la funzione di una sorta di pannelli solari capaci di seguire lo spostarsi della luce. La nuova Procura permetterà di risparmiare circa un milione e 700mila euro di spese per l’affitto. (ANSA).

Nessun commento:

Posta un commento