L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 24 settembre 2022

Aumentare i tassi d'interesse e non diminuire la massa monetaria in circolazione è la beffa che sta volutamente facendo la Fed. Non è vero che combatte l'inflazione il suo obiettivo è recare RECESSIONE a tutti i paesi che usano il dollaro nelle loro transazioni economiche. Gli esperti o sono in malafede o sono degli emeriti asini

La Fed sta finalmente vedendo l'entità del disordine che ha creato

DI TYLER DURDEN
VENERDÌ 23 SETTEMBRE 2022 - 14:45


Alla domanda sull'inflazione dei prezzi nella sua intervista domenicale con 60 Minutes, il presidente Biden ha affermato che l'inflazione "era solo di un centimetro ... quasi per niente". Biden ha continuato la tattica disonesta di concentrarsi sulla crescita dell'inflazione dei prezzi di mese in mese come mezzo per oscurare i massimi degli ultimi 40 anni dell'inflazione anno su anno. Questa strategia può ancora funzionare per placare gli elettori più ignoranti, ma le persone che stanno prestando attenzione sanno che l'inflazione dei prezzi continua a salire.

Quindi, mentre Biden potrebbe fingere che non sia tutto un grosso problema, la Federal Reserve sa che è meglio fare qualcosa per l'inflazione dei prezzi che anche la Fed ora ammette che non mostra segni di moderazione.


Altri 75 punti base

Mercoledì, il Federal Open Market Committee della Fed ha annunciato che aumenterà nuovamente il tasso sui fondi federali di 75 punti base. Secondo il comunicato stampa del FOMC :

L'inflazione rimane elevata, riflettendo gli squilibri dell'offerta e della domanda legati alla pandemia, l'aumento dei prezzi dei prodotti alimentari e dell'energia e le più ampie pressioni sui prezzi. ...

Il Comitato ha deciso di aumentare l'intervallo obiettivo per il tasso sui fondi federali dal 3 al 3-1/4 percento e prevede che i continui aumenti dell'intervallo obiettivo saranno appropriati. Inoltre, il Comitato continuerà a ridurre le sue partecipazioni in titoli del Tesoro e titoli di debito di agenzie e titoli garantiti da ipoteche di agenzie, come descritto nei Piani per la riduzione delle dimensioni del bilancio della Federal Reserve emessi a maggio. Il Comitato è fermamente impegnato a riportare l'inflazione al suo obiettivo del 2%.

Questo è, di gran lunga, l'annuncio più aggressivo mai uscito dalla Powell Fed e senza dubbio riflette il fatto che la Fed ha finalmente fatto i conti con il fatto che l'inflazione non è transitoria - come ha insistito a lungo la Fed - ed è ora impossibile negarlo . Il mese scorso, l'inflazione CPI è aumentata dell'8,2%, anno su anno, segnando sei mesi di tassi di inflazione dei prezzi su base annua superiori all'8% e quasi ai massimi degli ultimi 40 anni.


Inoltre, nella sua sintesi delle proiezioni economiche , molti membri del comitato del FOMC hanno affermato di aspettarsi che il tasso di riferimento politico raggiungerà o supererà il 4,25% quest'anno e supererà il 4,5% nel 2023. Le proiezioni delle condizioni economiche, tuttavia, hanno continuato ad essere relativamente rosee con il rapporto che suggerisce che la crescita del PIL rimarrà al di sopra dello zero nel prossimo futuro, mentre la disoccupazione raggiungerà un massimo di solo il 5%.

Nonostante la contrazione del PIL per due trimestri consecutivi nell'ultimo anno, e nonostante molti indicatori di una recessione in arrivo, come il calo dei prezzi delle case e l'inversione della curva dei rendimenti, il comitato è ancora aggrappato all'idea che la Fed possa guidare un "atterraggio morbido" in cui l'inflazione sarà frenata solo con un moderato rallentamento della crescita economica.

Sebbene i recenti rialzi del tasso target dei Fed Funds suggeriscano una posizione sempre più aggressiva, la Fed continua comunque a compiere solo i passi più tiepidi quando si tratta di ridurre le dimensioni del portafoglio della Fed. Una tale mossa ridurrebbe direttamente l'offerta di moneta invertendo il QE e ridurrebbe anche i prezzi delle attività producendo un piccolo diluvio di titoli di stato e titoli garantiti da ipoteca che rifluiscono nel mercato.

Sebbene la Fed stia consentendo ad alcuni titoli di stato di continuare a uscire dal portafoglio, non dovremmo aspettarci mosse drastiche in questo caso. Sono passati quasi quattro mesi da quando la Fed ha annunciato l'intenzione di ridurre il portafoglio, ma la riduzione effettiva continua a essere minima. Inoltre, nella conferenza stampa di Powell mercoledì, alla domanda sulla vendita dei titoli garantiti da ipoteca della Fed, Powell ha risposto: "Penso che è qualcosa a cui ci rivolgeremo, ma quella volta - il momento di rivolgersi ad esso non è giunto ... È non vicino."

Anche ora, dopo l'immensa e rapida inflazione dei prezzi negli ultimi due anni, la Fed ha ancora troppa paura della fragilità del mercato immobiliare per rimettere gran parte del suo portafoglio MBS da $ 2 trilioni nel settore privato.


Questo invia un messaggio misto su quanto la Fed sia davvero impegnata a ridurre l'inflazione dei prezzi, ma è chiaro che Powell stava cercando di proiettare un tono da falco mercoledì nel complesso.

Powell ha parlato di "ridurre significativamente le dimensioni del nostro bilancio" e ha anche sottolineato che la fine dell'attuale ondata di inflazione richiederà dolore sotto forma di perdita di posti di lavoro. Ha anche sottolineato che non esiste una soluzione a breve termine, il che implica fortemente che l'attuale sforzo per porre fine all'inflazione potrebbe richiedere anni.

Powell ha espresso il timore che l'inflazione dei prezzi diventi molto più difficile da affrontare una volta che la popolazione si aspetta che l'inflazione sia di routine. Ha anche osservato che l'inflazione dei prezzi nelle abitazioni "rimarrà alta per qualche tempo". Powell ha poi ribadito che non c'è modo di "desiderare" l'inflazione, ma che l'unico modo in cui vede che la Fed può fare qualcosa contro l'inflazione è "rallentare [ing] l'economia". (Vedi 1:35:00 qui .)

Rimane, tuttavia, la domanda se la Fed e il governo federale possano o meno tollerare politicamente un periodo considerevole di aumento dei tassi di interesse e un calo del tasso di crescita monetaria.

Un calo del tasso di crescita monetaria è problematico perché indica una recessione. La nostra economia della bolla è ora così dipendente dal denaro facile, che anche un rallentamento dell'espansione monetaria può mandare in tilt le numerose società zombi dell'economia. L' aumento dei tassi è un problema perché può portare a un aumento considerevole dei pagamenti del servizio del debito del governo federale . Ciò potrebbe portare a una crisi fiscale senza tagli ai programmi di spesa pubblica popolare. Praticamente nessuno a Washington lo vuole.

Alcuni segnali di allarme chiave stanno già lampeggiando "recessione", come l'inversione della curva dei rendimenti. Ad esempio, il rendimento a 10 anni meno il rendimento a 2 anni è negativo da luglio e al livello più negativo dall'inizio degli anni '80 .


Ciò equivarrà a un'immensa pressione sulla Fed - da parte di ricchi Wall Streeters, funzionari eletti e angoli della sinistra economica - affinché torni al quantitative easing.

Aspettatevi più attacchi alla politica di inasprimento della Fed, ma la maggior parte di questi attacchi porta le cose all'indietro quando si tratta di comprendere il problema con la politica della Fed. Come anche gli economisti della Fed stanno iniziando a capire, la Fed deve stringere ora o rischiare un'inflazione davvero galoppante nel prossimo futuro. Molti osservatori casuali vedranno quindi questo inasprimento come la "causa" del dolore economico che seguirà.

Eppure, la vera incompetenza della Fed è già alle nostre spalle. Ciò è avvenuto nell'ultimo decennio, quando la Fed ha rifiutato assolutamente di porre fine ai suoi sforzi di allentamento quantitativo anche se l'economia era chiaramente in espansione. Ciò era particolarmente evidente dopo il 2017, eppure Powell è rimasto fedele alla solita inflazione monetaria, perché quella era la cosa popolare da fare. Poi, quando è arrivata la crisi del covid, tutte le restrizioni sull'inflazione monetaria sono state completamente abbandonate.

Ora, grazie agli errori di Powell, l'inflazione dei prezzi è sovraccarica, e anche lui ammette che potrebbero volerci anni di stagnazione economica o di declino per portarla sotto controllo. Il livello di inettitudine sarebbe scioccante se non fosse così comune per i banchieri centrali. Per quelle persone, la loro intera "strategia" può essere riassunta - come dice Peter St. Onge - " Cammina finché non si rompe, taglia finché non si gonfia ". Non c'è molto di più in questo. Questo è il meglio che tutti quei dottorandi alla Fed sono riusciti a inventare. Grazie a Powell, Yellen, Benernake e Greenspan, abbiamo convissuto con le conseguenze del Greenspan Put, seguito da un decennio di QE, seguito dalla mania del "panico e stampa denaro" degli ultimi due anni. Esso' È fantastico che Powell stia finalmente cercando di capire come appare il mondo reale. Purtroppo lo è anni indietro.

Nessun commento:

Posta un commento